junk science

Junk science

di Andrea Mazzeo (Psichiatra)

Il concetto di alienazione parentale, in origine ‘sindrome di alienazione genitoriale’ (PAS – Parental Alienation Syndrome), è nato negli USA verso la metà degli anni ’80 del 1900.
Tale concetto è nato come strategia processuale difensiva, per screditare la testimonianza di un genitore e dei bambini che accusano l’altro genitore di violenza in famiglia o di abusi sessuali incestuosi; molto spesso l’unico elemento di prova, in questi casi, è la testimonianza delle vittime.

Secondo questo concetto le accuse dei figli verso il genitore non sono genuine ma indotte dal condizionamento, dalla manipolazione psicologica da parte dell’altro genitore; così posta però questa ipotesi ha un punto debole e cioè la mancanza di prove della presunta manipolazione psicologica.

Per ovviare alla mancanza di prove un medico, il Dr. Richard Alan Gardner, consulente dei genitori accusati, escogitò l’idea che questi bambini avessero una malattia che chiamò “sindrome di alienazione genitoriale” o PAS; una malattia, ovviamente, non ha bisogno di prove ma solo di una teoria che la sostenga, che sia presente nelle classificazioni delle malattie e descritta nei testi di psichiatria e psicologia.
Nasce da qui l’idea degli otto sintomi di questa presunta malattia e della terapia della stessa, consistente nel provvedimento del giudice di modifica delle condizioni di affidamento o che dispone l’inserimento del bambino in una comunità perché venga de-programmato; Gardner usa proprio il termine deprogramming.

Gardner pubblicò nel 1985 un articolo descrivendo questa nuova malattia da lui scoperta; l’articolo però non venne accettato da riviste scientifiche e dovette pubblicarlo su una rivista di opinioni. Propose questa sua creatura agli psichiatri per l’inserimento nel DSM, la classificazione statunitense dei disturbi mentali. All’epoca il responsabile per la revisione della classificazione del DSM-III era il prof. Paul Fink, Presidente dell’Associazione degli Psichiatri Americani.

Il prof. Fink definì la PAS come junk science (scienza spazzatura) e dichiarò che la ricerca scientifica aveva già dimostrato che il motivo più frequente per il quale un bambino rifiuta la relazione con un genitore è il comportamento stesso di questo genitore verso il bambino.
Dopo la pubblicazione del suo articolo Gardner venne espulso dalla Columbia University di New York, dove comunque era un medico volontario non retribuito e non un professore universitario, con la motivazione che era “ignorante nella disciplina di psichiatria e incapace di ragionare secondo il metodo scientifico”.

Questo concetto non è mai stato accettato dalla psichiatria ufficiale, non è stato inserito nelle classificazioni dei disturbi mentali, nonostante le pressioni di Gardner e dei suoi sostenitori; la motivazione del mancato riconoscimento come malattia è la mancanza di studi, clinici, epidemiologici, riconosciuti dalla comunità scientifica; e questo dopo ben 35 anni dalla sua creazione.
In Italia, nel 2012, il Ministro della salute ha dichiarato che questo concetto non ha alcuna validità scientifica.

http://www.alienazionegenitoriale.org/comsep/pdf/cv.pdf

Image credit: Alexas_Fotos da Pixabay

Archivio

Indice

News: ultimi articoli

La Giornata Regionale contro le Solitudini 2020

Pubblicato in

A cura della Redazione
Venerdì 16 ottobre alle ore 18,00 presso l’Auditorium del Liceo Salvemini.
Prenotazione obbligatoria allo 080 5741461 o all’indirizzo info@giraffaonlus.it

Sorridi alla salute

Pubblicato in

A cura della Redazione
Giornata Internazionale dell’Igienista dentale 2020 “Sorridi alla Salute”
10 Ottobre 2020

Una statua per San Nicola: nominato il comitato scientifico

Pubblicato in

A cura della Redazione
Si inizia con le valutazioni di impatto ambientale, la valutazione della sostenibilità economica dell’opera e la redazione di un business plan, le questioni merceologiche e in seguito quelle artistiche

GLI ULTIMI GIAPPONESI

Pubblicato in |

Patrizia Tilli (Direttivo ASSOGOT)
Dopo la sentenza UX della Corte di Giustizia, alla magistratura onoraria vanno applicate tutte le tutele riconosciute a lavoratori e lavoratrici e un’adeguata retribuzione

Non c’è più tempo

Pubblicato in |||

Angelo Schillaci
Storie come quella di Caivano ci ricordano che la proposta di legge contro l’omotranslesbofobia non è un capriccio

Che cos’è arte oggi

Pubblicato in

Fiorenzo Barzaghi
La banana di Cattelan e i murales di Banksy non hanno nulla a che vedere con i capolavori di Botticelli o Leonardo ma sono le più famose opere d’arte del nostro tempo

Una statua per San Nicola: dalla comunità per la comunità

Pubblicato in

A cura della Readazione
Una statua per San Nicola: dalla comunità per la comunità.
Domani presso la sede dell’Autorità portuale le associazioni e i cittadini incontreranno le Autorità per iniziare la discussione sul dove e come costruire il monumento

Rischio calcolato

Pubblicato in

Rischio Calcolato. Diretto, montato e suonato da Marco Pezzella. 5 minuti a settimana in cui si racconta la ripresa della socialità.

Sesso, genere e identità di genere

Pubblicato in |||

Stefano Chinotti
Vertendosi in materia di diritto, sarebbe auspicabile che dall’antropologia e dalla sociologia il piano di discussione fosse traslato su quello delle scienze giuridiche

Contromo-transfobia

Pubblicato in |||

Angelo Schillaci
Una legge che non parla solo di repressione, ma anche di promozione della cittadinanza; una legge non contro qualcuno o qualcosa, ma una legge per la (pari) dignità delle persone

Diritto alla parità di retribuzione: Il Comitato europeo dei diritti sociali riscontra violazioni in 14 paesi

Pubblicato in

A cura della Redazione
Il comunicato stampa del Comitato europeo dei diritti sociali

Un volume per i 150 anni della Ragioneria dello Stato

Pubblicato in

A cura della Redazione
La Ragioneria Generale dello Stato. Che cos’è, che fa? Un volume appena pubblicato si occupa di raccontare la storia di questa gloriosa Istituzione.