#03 Gennaio

Gli Autori di questo numero:
Anna Losurdo (Avvocata in Bari e componente del CNF)
Antonio Damascelli (Avvocato in Bari e Presidente di UN.CA.T.)
Antonio Longo (Avvocato in Bari)
Carlo Calvieri (Professore associato Istituzioni di diritto pubblico – Dip. Giurisprudenza Unipg)
Cecilia Gradassi (Avvocata in Livorno)
Enzo Varricchio (Avvocato in Bari e scrittore)
Giovanni Pansini (Avvocato in Trani)
Giorgio Pica (Presidente del Tribunale di Matera)
Isabella de Bellis Sciarra (Avvocata in Perugia)
Massimo Corrado Di Florio (Avvocato in Bari)
Nadia Germanà Tascona (Avvocata in Milano)
Orazio Leggiero (Associazione nazionale Maschile Plurale-Gruppo Uomini in gioco di Bari)
Pietro Buscicchio (Psicologo e psicoterapeuta)

SAPERE SOCIAL #03

SAPERE SOCIAL #03

Pubblicato in |

di Enzo Varricchio
“Esiste un solo bene, la conoscenza, e un solo male, l’ignoranza”. (Socrate)
La conoscenza non è più quella di una volta. Platone diceva che “con la scienza l’uomo s’india”, cioè si fa divino. In quasi tutte le culture antiche la conoscenza era impersonata da una divinità: Quetzalcoatl (Aztechi), Thoth (Egizi), Atena (Greci), Minerva (Romani), Sarasvati (Indù), etc.

Leggi l'articolo
(A)social

(A)social

Pubblicato in |

(A)social tratta da www.davidegiacalone.it

Leggi l'articolo
La democrazia degli “imbecilli”

La democrazia degli “imbecilli”

Pubblicato in |

di Carlo Calvieri (Professore associato Istituzioni di diritto pubblico – Dip. Giurisprudenza Unipg)
La libertà di parola non può essere fonte di discriminazione

Leggi l'articolo
Le parole sono finite

Le parole sono finite

Pubblicato in |

di Massimo Corrado Di Florio
Fake news e distopia sociale

Leggi l'articolo
Abitare piattaforme

Abitare piattaforme

Pubblicato in |

di Anna Losurdo
L’Avvocatura è presidio dei diritti degli utenti nel sistema delle regole della rete

Leggi l'articolo
Aaron Swartz: la resilienza culturale

Aaron Swartz: la resilienza culturale

Pubblicato in |

di Giovanni Pansini (Avvocato in Trani)
Il Diritto a prendere parte alla vita culturale nella società digitale. La lezione di Aaron Swartz

Leggi l'articolo
Come pesci nel grande oceano

Come pesci nel grande oceano

Pubblicato in |

di Pietro Buscicchio (Psicologo e psicoterapeuta in Bari)
Dobbiamo stupirci se siamo così immersi in pregiudizi e stereotipi da non accorgercene quasi più?

Leggi l'articolo
Iper – conoscenza super – ignoranza

Iper – conoscenza super – ignoranza

Pubblicato in |

di Antonio Longo (Avvocato in Bari)
La cosa importante, rivoluzionaria era che la notizia era diventata patrimonio comune.

Leggi l'articolo
La citazione del mese #03

La citazione del mese #03

Pubblicato in |

“Se la menzogna, come la verità, avesse una sola faccia, saremmo in condizioni migliori…Ma il…

Leggi l'articolo
Garantismo penale e Società globale

Garantismo penale e Società globale

Pubblicato in | | | |

di Giorgio Pica (Presidente del Tribunale di Matera)
Relazione al Convegno “Dei delitti e delle pene” a 250 anni dalla pubblicazione.

Leggi l'articolo
Fake news e rilevanza penale

Fake news e rilevanza penale

Pubblicato in | | | |

di Nadia Germanà Tascona (Avvocata in Milano)
La forza distruttiva della parola è ancora più evidente quando la comunicazione avviene attraverso la rete e i social

Leggi l'articolo

Il meglio di un uomo

Pubblicato in | | | |

di Orazio Leggiero (Associazione nazionale Maschile Plurale-Gruppo Uomini in gioco di Bari)
Il meglio di un uomo è la consapevolezza e la responsabilità delle sue azioni

Leggi l'articolo
Benvenuto fisco forfetario

Benvenuto fisco forfetario

Pubblicato in | | | |

di Antonio Damascelli (Avvocato in Bari e Presidente di UN.CA.T.)
Disciplina fiscale del reddito degli avvocati

Leggi l'articolo
Lettera aperta al Senatore Simone Pillon

Lettera aperta al Senatore Simone Pillon

Pubblicato in | | | |

di Isabella de Bellis Sciarra (Avvocata in Perugia)
Il diritto di famiglia: un’isola che il diritto può solo lambire.

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

#TOPICS: archivio

L’anno nuovo della giustizia

Pubblicato in |||

Franco Cassano (Presidente della Corte d’Appello di Bari)
Non rimanere nella solitudine rassicurante di se stessi, ma rischiare l’avventura, aprendosi con fiducia agli altri

Il ruolo politico del giudice

Pubblicato in ||

Roberto Oliveri del Castillo (Consigliere della Corte d’Appello di Bari)
La Costituzione è il canale attraverso il quale la giustizia è penetrata nell’ordinamento giuridico ed è stata realizzata quella saldatura fra giustizia e diritto che ha cambiato il volto della legalità

Questione di genere in magistratura

Pubblicato in ||

Carla Marina Lendaro (Consigliera della Corte Appello di Trieste e presidente dell’A.D.M.I.)
Imparare a “riconoscere la differenza” è un’esigenza che risponde ai bisogni della Giustizia, un fattore di funzionamento ed una risorsa del sistema

C’è un grande passato, davanti a noi

Pubblicato in ||

Nicky Persico (Avvocato in Bari e scrittore)
Il pianeta giustizia appare in fiamme: e in fiamme sono le coscienze, brucianti le domande

Vecchie mappe e nuovi scenari

Pubblicato in ||

Maurizio Pacchiani (Archivista storico in Bolzano)
Pensare in “modalità futuro” non ha una scala, è innanzitutto una forma mentis prima ancora che una metodologia scientifica

Si chiamerà Pace

Pubblicato in ||

Paola Furini (Avvocata in Milano – Fronteverso network)
Come Lucio Dalla, molti altri artisti, attraverso le loro opere hanno veicolato messaggi di amore e concordia contro tutti i muri

Il cambiamento che fa paura

Pubblicato in ||

Fabio Millevoi (Noi di Spoiler)
Contrastare il cambiamento non ci fa recuperare il passato ma perdere il futuro

Basta immaginare

Pubblicato in ||

Carla Broccardo (Avvocata in Bolzano – Noi di Spoiler)
Per creare il futuro è necessario prima saperlo immaginare. Gli “studi di futuro” intersecano ogni aspetto del vivere sociale

La ruota dei futuri

Pubblicato in ||

Radman Khorshidian (Futurista in Teheran- Noi di Spoiler)
la Ruota dei Futuri fa emergere conseguenze, interazioni e relazioni complesse; aiuta a pensare in modo creativo e divergente

La sfida complessa

Pubblicato in ||

Valentino Lenoci (Consigliere della Corte d’Appello di Bari)
Il giudice oggi è costretto alla difficile scelta tra efficienza e garanzia, tra durata ragionevole e durata adeguata alla complessità del caso

Un sogno realizzato

Pubblicato in ||

Marisa Acagnino (Giudice del Tribunale di Catania)
Un servizio essenziale in favore della collettività, non un esercizio di discrezionalità, elemento imprescindibile della sovranità

E il giudice sorrise

Pubblicato in ||

Elisabetta Rosi (Consigliera della Corte di cassazione)
Si deve trattare con cura ogni processo, come se fosse l’unico processo da trattare, perché è unico per chi lo vive, sia esso vittima od accusato

Giudici e Avvocati

Pubblicato in ||

Anna Losurdo
L’Avvocato che esercita la sua professione con libertà e indipendenza rafforza l’indipendenza della giurisdizione

La letteratura dei giudici

Pubblicato in ||

Enzo Varricchio
I magistrati raccontano perché narrare rende liberi, la verosimiglianza del romanzo permette loro di assumere vesti e ruoli inconcepibili nella vita reale, condurre un’esistenza scapigliata e romantica

Futurabilia

Pubblicato in ||

Massimo Corrado di Florio
Futurabilia. Il dopo che non è mai dopo. L’immobilismo del prima. E il fiato corto del momento che ci consola rattristandoci

Il tempo è adesso

Pubblicato in ||

Anna Losurdo
Guardare al futuro ci consente di dare un senso alle nostre azioni, alle nostre decisioni, alla nostra vita

L’evidenza invisibile

Pubblicato in ||

Paola Di Nicola (Giudice del Tribunale di Roma) 
Per 20 anni mi sono firmata al maschile, “Il giudice”, pur essendo una donna; per 20 anni non me ne sono accorta, mi sembrava normale

Thinking futures

Pubblicato in ||

Giuseppe Artino Innaria (Giudice del Tribunale di Catania)
Il futuro è un territorio fatto di attualità, di concretezza, di immediatezza, è uno scenario determinato dal presente

Magistratus sum

Pubblicato in ||

Decidere sugli altri e per gli altri è un atto complesso che coinvolge l’intima percezione di sé, impone di superare pregiudizi, convinzioni culturali, abiti mentali

Privilegi o prerogative

Pubblicato in ||

Sergio Di Paola (Consigliere della Corte di cassazione)
La presunzione di essere depositario delle certezze giuridiche e storiche deve cedere al costante esercizio dell’arte del dubbio

Il diritto alla giustizia

Pubblicato in ||

Umberto Apice (già Avvocato Generale presso la Corte di cassazione)
Portare sul tavolo del giudice ogni malessere sociale, senza provvedere alla eliminazione delle cause, finisce per tramutare in fisiologico quello che è patologico

Libertà di parola

Pubblicato in |||

Alessandro Galimberti (Presidente Ordine Giornalisti Lombardia)
La libertà di parola non può coincidere con l’arbitrio della stessa, tantomeno se ostentata in nome proprio delle prerogative più profonde dei diritti umani

Un tesoro da salvare

Pubblicato in |||

Fabio Cavalera (Presidente Associazione Walter Tobagi per la formazione al giornalismo)
La parola è uno degli strumenti più esclusivi e appassionanti che abbiamo per opporre al nuovo e algido potere dell’algoritmo il contropotere caldo della ragione

Parole perdute

Pubblicato in |||

Cosimo Lamanna (Poeta in Roma)
Devo solo cercarle
Le parole che ho perso
Te le ricordi, erano qui
Tra le cose di sempre
Tra i vestiti da smettere
Qualche avanzo di tempo
Bottiglie e scatole
Vuote.

Siamo le parole che usiamo

Pubblicato in |||

Enzo Varricchio
La scrittura, apparsa intorno al quarto millennio a.C. dopo il disegno e il pittogramma, fu un atto fondativo dell’homo sapiens. La parola scritta ha avuto il compito di tramandare memoria delle umane vicende

Parlare è un’opera pubblica

Pubblicato in |||

Massimo Corrado di Florio
Millanteria intellettuale, esaltazione della mera opinione e affermazione della sintesi come mero sistema di diffusione della parola, finiscono col mortificare e deprimere la parola stessa

La comunicazione al centro

Pubblicato in |||

Stefania Cavagnoli (Docente di linguistica applicata, Università di Roma Tor Vergata)
Una comunicazione non adeguata, che sia scritta, orale o trasmessa, non solo non raggiunge i propri obiettivi, ma modifica la relazione comunicativa fra le persone

Hate speech, hate thinking

Pubblicato in |||

Aldo Luchi (Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cagliari)
Le parole che usiamo ci qualificano. Connotano i nostri pensieri, le nostre radici culturali, la nostra appartenenza a determinate categorie

La lingua che crea

Pubblicato in |||

Gianni Clocchiatti (Consulente aziendale in Milano)
Il linguaggio è una rappresentazione della realtà ma al contempo è anche un software che fa funzionare il pensiero il quale a sua volta genera i comportamenti

Consenso mostruoso

Pubblicato in |||

Anna Losurdo
L’interdipendenza tra linguaggio, consenso e potere rende evidente la grande responsabilità, per le parole che usiamo e che definiscono i nostri comportamenti