conosci te stesso

Conosci te stesso

di Ileana Alesso (Avvocata in Milano)

Forse non è stata una buona idea. O forse si, è stata una buona idea.
E’ un libro molto bello, questo lo sapevo.
Metterlo in valigia insieme agli altri è stato già pregustarne la lettura, solo che qui dalla meraviglia del Peloponneso, nella penisola del Mani, dove anche chi amava pinguini & taccuini, Patagonia e Moleskine, ha voluto far spargere le proprie ceneri, la lettura è a tratti insopportabile e l’orizzonte del Mediterraneo, così luminoso, azzurro e trasparente, è cupo e terribile.

Per quelle associazioni di pensiero fulminanti e ingovernabili mi ritrovo in un attimo sia a Delfi, al “conosci te stesso”, sia a Milano, al “tu sai chi sei?”, tormentone di una recente commedia esistenziale brillante incentrata sul tema dell’identità.
I pensieri si succedono veloci fermandosi poi a Cracovia, sulle parole finali di una nota poesia della amatissima Wislawa: “Conosciamo noi stessi solo fin dove siamo stati messi alla prova. Ve lo dico dal mio cuore sconosciuto”. Così scrive Szymborska, su uno struggente fatto di cronaca, dalla Polonia di fine anni ’50 del secolo scorso.

L’attualità del male”, questo è il titolo del libro

La Libia dei Lager è verità processuale”, questo ne è invece il sottotitolo.

E se è naturale e immediato cogliere subito la evocazione “dei Lager” il tratto giuridicamente saliente è la “verità processuale”.

Particolarmente esplicita la quarta di copertina del libro, collettaneo, curato dalla Associazione per gli studi giuridici sulla immigrazione (ASGI), edizioni SEB 27: “ … le Corti d’assise italiane riconoscono le atrocità che accadono nei Lager in Libia come verità processuale. Donne seviziate e spesso gravide per gli stupri, uomini e bambini prigionieri di luoghi e pratiche atroci, sequestrati e rinchiusi, riscattati e torturati oltre il concepibile fino alla morte…. Un’Europa indegna dei propri valori firma accordi con governi fantoccio e finanzia milizie purchè i migranti vengano trattenuti altrove. Partendo da una significativa sentenza emessa dalla Corte d’assise di Milano contro un cittadino somalo identificato dalle sue vittime come uno degli aguzzini del campo di Bani Walid, questo libro vuole denunciare (anche: ndr) l’orrore … e il cinismo delle politiche europee … Anche grazie a sentenze come quella qui esaminata nessuno potrà più dire di non sapere”.

Quante volte ci siamo chiesti come si potesse fare a meno di vedere tutti quei treni che finivano ad Auschwitz, macinando chilometri e chilometri attraverso tutti quei laboriosi e ciechi villaggi.
Se oggi ci si vergogna delle leggi razziali (a Milano di recente, su lodevole e commossa iniziativa del nostro Ordine è stata messa a Palazzo di Giustizia una targa a ricordo dei 106 colleghi ebrei emarginati ed esclusi dalla professione) adesso abbiamo sentenze, come quella commentata nel libro, e dunque accertamento dei fatti e responsabilità degli stessi.

Soprattutto abbiamo, dal 1948 in Italia e nel mondo, norme che all’epoca non c’erano: in gennaio, in Italia, la Costituzione e poi, a dicembre, la Dichiarazione dei diritti umani e poi via via negli anni, e decenni successivi, le Convenzioni, le Risoluzioni, le Raccomandazioni europee e internazionali.

Non è differenza da poco. E dunque tu sai chi sei ? Conosciamo noi stessi ?” sono i pensieri che mi attraversano mentre, tra la sorpresa e la frescura dei boschi del Taigeto, scendiamo da Sparta a Kalamata.
Forse non è stata una buona idea volersi fermare per un caffè nell’unico chiosco aperto, a quota 1200, lungo il percorso.
Sul tavolo si agita aperto un giornale: ci sono foto di sbarchi a Samos e di trasferimenti a Kos.

Pic.: Johannes Plenio da Pixabay

#TOPICS: ultimi articoli

Lasciateci vivere

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Leggi l'articolo

Una statua per San Nicola

Rocco Lombardi (Avvocato in Bari)
Ora Legale supporta Antenna Sud nell’iniziativa “Una statua per San Nicola”: costruire un monumento colossale del Santo per rilanciare Bari e la Puglia

Leggi l'articolo

Le potenzialità della tartaruga

Roberto Oliveri del Castillo (Consigliere della Corte d’Appello di Bari)
Per il nostro Sud è necessario riprendere esempi organizzativi e recuperare spirito pioneristico e di coesione

Leggi l'articolo

La zavorra del Mezzogiorno

Canio Trione (Economista in Bari)
Qui non si tratta di “aiutare” qualcuno, ma di sapere e perseguire l’interesse della nostra comunità

Leggi l'articolo

I punti cardinali della ripartenza

Giovanni Pansini (Avvocato in Trani)
Nell’affrontare quella economica non possiamo dimenticare il senso comune dello stare insieme

Leggi l'articolo

Ripartiamo dai sostantivi femminili

Serenella Molendini (Consigliera nazionale di parità supplente)
Tutte le epidemie precedenti hanno dimostrato che “nel dopo” aumentano le disuguaglianze in particolare di genere

Leggi l'articolo

La guerra dei dati al tempo del COVID-19

Corrado Crocetta (Docente di Statistica Università di Foggia)
In questi giorni, è importante che l’opinione pubblica sia consapevole dei rischi legati alla riduzione del distanziamento sociale

Leggi l'articolo

Le radici del male

Nicky Persico (Avvocato e scrittore)
E’ una storia vera: una di quelle notizie di cui si parla per un po’, e poi spariscono nel vuoto che le inghiotte: nel silenzio

Leggi l'articolo

Affrontare la ripresa

Giampaolo Di Marco (Avvocato in Vasto)
Bisognerebbe riferirsi all’“intelligenza” di fare le scelte migliori, ogni giorno, per ciascuno di noi, ma avendo presente l’intera Nazione e il suo futuro

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

Lasciateci vivere

Pubblicato in |||

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Emergenza occasione per cambiare

Pubblicato in |||

Filomena Albano (Garante per l’infanzia e l’adolescenza)
Sì a riaperture diversificate; è importante dare ai ragazzi certezze sia sull’inizio dell’anno scolastico sia sulle modalità di svolgimento degli esami di stato

TEMPERATURE IN RIALZO

Pubblicato in

ovvero, ciò che nessun DPCM può annientare Al di là…

CONTE-STATO

Pubblicato in

ANNICHILIMENTO DI GREGGE un’opera al grigio Pillola assai breve. Si…

UN ETERNO PRESENTE

Pubblicato in

Il fine pena mai è tra noi. Validato da una…

MILITES

Pubblicato in

C’è un soldato, tale Pirgopolinice, spaccone e credulone che, per…

Provvedimenti

Pubblicato in

(ai tempi del virus) Leggo l’ordinanza nr. 35 del 19/4/2020,…

Bulimici normativi

Pubblicato in

In poco tempo è stata prodotta una congerie di norme…

KAOS-19

Pubblicato in

Kaos-19. Confinati senza un domani. In lockdown, se vi piace. Maledetto Covid-19.

Il ratto di Europa

Pubblicato in |||

Massimo Corrado Di Florio
Vediamo se si riesce a trarre qualche insegnamento dal mito di Europa. In realtà, una storia (una delle tante) piuttosto breve.

Curare le relazioni per garantire i diritti

Pubblicato in ||||

Filomena Albano (Garante per l’infanzia e per l’adolescenza)
Tracciato il bilancio di quattro anni di incarico: chiesti per l’Agia pareri obbligatori sulle leggi, poteri di ispezione, possibilità di intervento in giudizio e una struttura del personale stabile

IL TOTALMENTE ALTRO

Pubblicato in

(il Diritto al rovescio) Qui si parla della negazione di…