IMG_20191029_093534

Una nuova economia umanistica

di Enzo Varricchio

Riteniamo di pubblicare la versione integrale della prolusione all’inaugurazione dell’anno accademico 2019-20 dell’Università degli Studi di Bari A. Moro, esposta martedì 29 ottobre 2019 dal professor Ernesto Longobardi, ordinario di Scienza delle Finanze presso il Dipartimento di Economia e Finanza, perché crediamo che costituisca la premessa teorica per una vera svolta verso una nuova visione dell’economia politica, non più a base statistico-matematica quanto antropologica e psicologico-esperenziale, che ritorni a porre al centro della sua attenzione l’essere umano e i suoi bisogni.

Vogliamo partire dal discorso di questo eminente accademico per intraprendere un dibattito sull’argomento che veda coinvolti altri economisti, politici, giornalisti e intellettuali.

Il discorso del professor Longobardi, dal titolo “Conoscenza e accoglienza”, incentrato sul tema del ruolo dell’Università nella questioni migratorie, è partito dal tragico episodio dello sbarco a Bari della nave albanese “Vlora” nel 1991 e della generosa risposta del sindaco di Bari Enrico Dalfino e di tutta la cittadinanza, poi muovendo da una disamina storica dalle origini e funzioni della moneta che “non nasce per favorire lo scambio. Nasce, nelle società ormai sedentarie e basate sull’agricoltura, come unità di conto per la gestione e redistribuzione del surplus”, giunge sino a mettere in crisi il modello occidentale di Homo oeconomicus, ricordando quanto sia assurdo che l’uomo sia guidato da motivi puramente economici di chiaro interesse personale a fronte delle innegabili interazioni psicosociali cui è sottoposto.

Passando da un accenno critico all’odierna “signoria del dato statistico”, da cui oggi si fa emergere il risultato conoscitivo a prescindere da qualsiasi ipotesi teorica, Longobardi arriva al cuore della sua tesi che mette in dubbio il postulato che l’essere umano sia guidato dalla ricerca razionale e spregiudicata dell’utilità individuale, allorquando gli studi antropologici stanno dimostrando che l’homo sapiens si sarebbe invece affermato per una sua caratteristica del pensiero non verbale e non cosciente, fatto di immagini, e da cui dipende, fra l’altro, la produzione artistica.

Si tratta in qualche misura di ammettere gli errori del pensiero occidentale e invertire la rotta: il razionalismo economicistico-utilitaristico non è la sola via conoscitiva e soprattutto non sembra la migliore in assoluto. La proposta è ricentralizzare la dimensione umana e sociale dell’economia a fronte della massimizzazione capitalistica del profitto, valorizzando aspetti quali l’altruismo, l’attitudine alla crescita collettiva e la sicurezza sociale che si genera dalla condivisione delle difficoltà e dei vantaggi. Da quest’ampliamento della visione gnoseologica ed epistemologica sortirà inevitabilmente una maggiore propensione all’accoglienza anche dei migranti, potenziale volano economico se inquadrati in questa prospettiva.

Da Bari si annuncia un nuovo socialismo economico o una nuova economia umanistica?

Il messaggio è evidentemente rivolto alla classe politica che notoriamente è sottomessa alle indicazioni di un’economia troppo ancorata alla visione matematico-statistica, che non ha saputo gestire la crisi economica contribuendo a determinare un peggioramento della qualità delle nostre vite.

Il testo completo della prolusione

Archivio

Indice

News: ultimi articoli

ASSOGOT Davanti al virus onorari senza tutele

Pubblicato in

A cura della Redazione
In conseguenza dell’emergenza COVIS-19, tutti i colleghi GOT, VPO e GdP che risiedono o lavorano in ambiti territoriali considerati “a rischio”, potrebbero quindi vedersi privati all’improvviso –e fino a data da stabilirsi- di qualsiasi reddito

State zitti!

Pubblicato in

di Michele Antonucci (Avvocato in Bari))
In Spagna, un portiere undicenne ferma la partita per difendere l’arbitra dagli insulti sessisti

Dal quotidiano IPSOA: I revisori legali tra responsabilità, compensi e polizze assicurative

Pubblicato in

Segnalato dalla Redazione
Dal quotidiano IPSOA: I revisori legali tra responsabilità, compensi e polizze assicurative

Bari, allarme del procuratore generale sul carcere: «Trattamento disumano»

Pubblicato in

Segnalato dalla Redazione
Dalla Gazzetta del Mezzogiorno: Bari, allarme del procuratore generale sul carcere: «Trattamento disumano».

L’anno nuovo della giustizia

Pubblicato in |||

Franco Cassano (Presidente della Corte d’Appello di Bari)
Non rimanere nella solitudine rassicurante di se stessi, ma rischiare l’avventura, aprendosi con fiducia agli altri

La magistratura onoraria all’inaugurazione dell’anno giudiziario 2020

Pubblicato in

L’intervento di assoG.O.T. trasmessoci dalla Dott.ssa Emanuela Alimento (Giudice onorario presso il Tribunale di Trani)
Gli onorari all’inaugurazione dell’anno giudiziario 2020

Il diritto del lavoro, oggi. Ascoltiamo la lezione dello Statuto dei lavoratori

Pubblicato in

Segnalato dalla Redazione
L’Editoriale di Cesare Damiano sul Quotidiano IPSOA del 1° Febbraio 2020

Stato moroso, Italia condannata

Pubblicato in

A cura della Redazione
La Grande sezione condanna l’Italia perché lo Stato non paga le imprese entro 30 o 60 giorni.

I tempi del processo tributario

Pubblicato in

A cura della Redazione
Secondo le statistiche, la giurisdizione tributaria è la più economica e la più celere

L’Italia delle disuguaglianze

Pubblicato in

A cura della Redazione 
A livello globale le donne impiegano 12,5 miliardi di ore in lavoro di cura non retribuito ogni giorno

Msna. Al via la “Settimana del tutore volontario”, ciclo nazionale di seminari

Pubblicato in

A cura della Redazione
Al via la “Settimana del tutore volontario”, ciclo nazionale di seminari in programma inizialmente in 12 regioni, aperti ai cittadini interessati e agli operatori del settore dell’accoglienza e della protezione dei minori stranieri non accompagnati

Il populismo “qualificato”

Pubblicato in

Camera penale di Bari “Achille Lombardo Pijola”
La nostra Toga si sente offesa dal contenuto dell’intervista del Dott. Davigo al Direttore del “Fatto Quotidiano” Marco Travaglio