95337798_713027689471902_3583249016999116800_n

Disegnopensoecanto

di Rosa T. Chieco (Presidente Associazione Avvocati per i Minorenni Bari-Trani)

Disegnopensoecanto” è il nome di un progetto in 2 fasi, ideato e curato dal servizio di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’area Nord barese, nata dal confronto tra il suo direttore, dott. Giuseppe Cipolla, ed i terapisti e gli psicologi dell’ambulatorio di Bitonto, sostenuto dal direttore della UOC NPIA di Bari, dott. Vito Lozito, e dal direttore generale della ASL di Bari, dott. Sanguedolce, nonché dall’adesione solidaristica del cantautore e produttore musicale Vincenzo Vescerain arte Vinvè-, del musicista e arrangiatore Maurizio Loffredo (studio d’incisione Gli Artigiani Studio di Roma) e da una Web Agency (Miani e Pedrollo di Milano).

L’obiettivo perseguito è quello di aiutare le bambine ed i bambini (nella prima fase solo i minori in carico presso il suddetto servizio) ad elaborare il complesso di emozioni generato dall’attuale condizione di vita, confinata nelle mura domestiche a causa della pandemia da Covid 19, e la paura di potersi ammalare oppure che ad ammalarsi sia un genitore, nella consapevolezza della esistenza di enormi e misteriosi pericoli per la salute determinati dal coronavirus (sars-cov- 2) che potrebbe addirittura determinare la morte di una persona cara.

Si è scelta, quindi, la strada dell’arte per esorcizzare le angosce e per proiettare i bambini in un sistema che li ha resi protagonisti e non più soltanto vittime in attesa di momenti migliori.
Tutto ciò è stato possibile grazie ai terapisti del servizio di NPIA di Bitonto che nel corso del lavoro terapeutico svolto da remoto con i piccoli pazienti (acquisito il consenso dei genitori) li hanno invitati ad esprimere le proprie emozioni, i propri vissuti, le preoccupazioni ed i desideri legati a questo periodo attraverso dei disegni che sono stati inviati in forma anonima a Vinvè , il quale ha coordinato tutta l’attività creativa ed ha composto una canzone ispirandosi ai pensieri dei bambini.
Questo lavoro psicologico è stato restituito ai bambini grazie all’incisione del brano musicale intitolato “La corona” e la creazione di un video animato composto da tutti i loro disegni.

Ne è risultato un lavoro di gran pregio perché semplice e diretto così come sono i bambini, i quali hanno raccontato il gran desiderio di tornare ad una vita normale in cui poter riabbracciare le persone care ed i propri amici, in cui poter tornare a giocare in spazi aperti, in cui la corona si trasforma da simbolo di gioco a mostro contro cui combattere, vivendo il presente immaginando di trovarsi al mare semplicemente distribuendo sassolini nella propria cameretta in attesa di una pozione magica e salvifica!

Ma quei desideri appartengono anche agli adulti ed è per questo che ascoltando la canzone, rigorosamente cantata da bambini, sono gli stessi adulti a riconoscersi, ed è per quella sincerità del pensiero e dei sentimenti, oltre alla musicalità dell’arrangiamento, che una canzone nata in un piccolo ambito è stata inaspettatamente selezionata dai programmi radiofonici RAI KIDS e RAI YOYO per essere trasmessa sui propri palinsesti e, quindi, ascoltata da tutte le bambine ed i bambini d’Italia, oltre che insegnata da molte maestre di scuola primaria nelle videolezioni.

Ma il progetto non è ancora concluso, da lunedì 4 maggio partirà una seconda fase in cui saranno coinvolti (sempre con il consenso dei genitori e nel rispetto della privacy) altri minori residenti nel medesimo ambito territoriale di Bitonto e Palo del Colle. Si tratta di bambini frequentanti strutture accreditate dagli enti comunali, minori figli degli operatori sanitari coinvolti, sorelle e fratelli dei minori in carico presso i servizi. Anche in questo caso scritti e disegni saranno l’occasione per sostenere i minori nella gestione delle emozioni, ma saranno, altresì, oggetto di uno studio scientifico in merito alle eventuali differenze e caratteristiche emerse dai vari gruppi e successivamente potranno essere esibiti in una mostra e pubblicati sui canali social della ASL di Bari.

Emerge, da quanto sin qui descritto, una sanità pubblica composta da professionisti proattivi e concretamente impegnati nell’adempimento delle proprie funzioni, tanto da mettere in campo risorse non scontate e coadiuvate da tutte quelle forze positive che animano la nostra società e che contribuiscono a renderla migliore.

È assolutamente vero che il periodo storico in corso ci sta costringendo ad una vita di grandi sacrifici personali, che risorgere dalle ceneri sociali ed economiche sarà difficile, ma è altrettanto vero che tutte le esperienze di inclusività sociale e di mutuo aiuto possono farci ben sperare in orizzonti in cui la solidarietà diventi la cifra sociale al posto del liberismo egoista e privo di anima che ha determinato le politiche occidentali degli ultimi 30 anni e più!

Guarda qui il video:
https://drive.google.com/file/d/1e-UOPjmUB7FkK1EBUPZOwponT0jez6Hj/view?ts=5eac6fac

https://www.rainews.it/tgr/puglia/video/2020/05/pug-prpogetto-neuropsichiatria-infantile-asl-Bari-coronavirus-0ee51cca-0c01-409e-9644-ec2d6584cafb.html?wt_mc=2.www.fb.tgrpuglia_ContentItem-0ee51cca-0c01-409e-9644-ec2d6584cafb.&wt

Archivio

Indice

News: ultimi articoli

Una statua per San Nicola: dalla comunità per la comunità

Pubblicato in

A cura della Readazione
Una statua per San Nicola: dalla comunità per la comunità.
Domani presso la sede dell’Autorità portuale le associazioni e i cittadini incontreranno le Autorità per iniziare la discussione sul dove e come costruire il monumento

Rischio calcolato

Pubblicato in

Rischio Calcolato. Diretto, montato e suonato da Marco Pezzella. 5 minuti a settimana in cui si racconta la ripresa della socialità.

Sesso, genere e identità di genere

Pubblicato in |||

Stefano Chinotti
Vertendosi in materia di diritto, sarebbe auspicabile che dall’antropologia e dalla sociologia il piano di discussione fosse traslato su quello delle scienze giuridiche

Contromo-transfobia

Pubblicato in |||

Angelo Schillaci
Una legge che non parla solo di repressione, ma anche di promozione della cittadinanza; una legge non contro qualcuno o qualcosa, ma una legge per la (pari) dignità delle persone

Diritto alla parità di retribuzione: Il Comitato europeo dei diritti sociali riscontra violazioni in 14 paesi

Pubblicato in

A cura della Redazione
Il comunicato stampa del Comitato europeo dei diritti sociali

Un volume per i 150 anni della Ragioneria dello Stato

Pubblicato in

A cura della Redazione
La Ragioneria Generale dello Stato. Che cos’è, che fa? Un volume appena pubblicato si occupa di raccontare la storia di questa gloriosa Istituzione.

Derivati: più tutele a risparmiatori ed enti locali

Pubblicato in |||

Ugo Patroni Griffi (Ordinario di Diritto Commerciale nell’Università di Bari “Aldo Moro”) e Nicola Benini (Consulente finanziario indipendente)
Le Sezioni Unite segnano un punto, probabilmente definitivo, a favore del cosiddetto risparmio tradito

L’Autorità garante a Conte: “Ora una strategia unitaria per porre al centro bambini e ragazzi”

Pubblicato in

A cura della Redazione
Vanno varati un piano straordinario di interventi, formulato ascoltando la voce e le opinioni degli stessi minorenni secondo sistemi strutturati di partecipazione, e definite linee di bilancio ad hoc per l’infanzia e l’adolescenza come già richiesto dall’Onu all’Italia

A che servono gli Avvocati?

Pubblicato in

Rosanna Mura
Serve un segnale che dica chiaro e forte che senza di noi, senza la nostra voce, la giustizia non riparte

Ripianificare le ferie

Pubblicato in |||

Enzo Cianciotta
Bisogna, se le condizioni oggettive lo consentono, provare a tenere le saracinesche sempre alzate

IPSE DIXIT: videointervista al giudice che scrisse sul sistema Trani

Pubblicato in

A cura della Redazione
IPSE DIXIT: videointervista al giudice che scrisse sul sistema Trani

Il giudice bravissimo, il raccomandato e il cretino

Pubblicato in ||||

Roberto Oliveri del Castillo
Secondo una frase attribuita a Giovanni Falcone su chi nominare a capo di una Procura, tra uno bravissimo, uno appoggiato dal governo e un cretino, quello che ha meno chances di farcela, è quello bravissimo