95337798_713027689471902_3583249016999116800_n

Disegnopensoecanto

di Rosa T. Chieco (Presidente Associazione Avvocati per i Minorenni Bari-Trani)

Disegnopensoecanto” è il nome di un progetto in 2 fasi, ideato e curato dal servizio di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dell’area Nord barese, nata dal confronto tra il suo direttore, dott. Giuseppe Cipolla, ed i terapisti e gli psicologi dell’ambulatorio di Bitonto, sostenuto dal direttore della UOC NPIA di Bari, dott. Vito Lozito, e dal direttore generale della ASL di Bari, dott. Sanguedolce, nonché dall’adesione solidaristica del cantautore e produttore musicale Vincenzo Vescerain arte Vinvè-, del musicista e arrangiatore Maurizio Loffredo (studio d’incisione Gli Artigiani Studio di Roma) e da una Web Agency (Miani e Pedrollo di Milano).

L’obiettivo perseguito è quello di aiutare le bambine ed i bambini (nella prima fase solo i minori in carico presso il suddetto servizio) ad elaborare il complesso di emozioni generato dall’attuale condizione di vita, confinata nelle mura domestiche a causa della pandemia da Covid 19, e la paura di potersi ammalare oppure che ad ammalarsi sia un genitore, nella consapevolezza della esistenza di enormi e misteriosi pericoli per la salute determinati dal coronavirus (sars-cov- 2) che potrebbe addirittura determinare la morte di una persona cara.

Si è scelta, quindi, la strada dell’arte per esorcizzare le angosce e per proiettare i bambini in un sistema che li ha resi protagonisti e non più soltanto vittime in attesa di momenti migliori.
Tutto ciò è stato possibile grazie ai terapisti del servizio di NPIA di Bitonto che nel corso del lavoro terapeutico svolto da remoto con i piccoli pazienti (acquisito il consenso dei genitori) li hanno invitati ad esprimere le proprie emozioni, i propri vissuti, le preoccupazioni ed i desideri legati a questo periodo attraverso dei disegni che sono stati inviati in forma anonima a Vinvè , il quale ha coordinato tutta l’attività creativa ed ha composto una canzone ispirandosi ai pensieri dei bambini.
Questo lavoro psicologico è stato restituito ai bambini grazie all’incisione del brano musicale intitolato “La corona” e la creazione di un video animato composto da tutti i loro disegni.

Ne è risultato un lavoro di gran pregio perché semplice e diretto così come sono i bambini, i quali hanno raccontato il gran desiderio di tornare ad una vita normale in cui poter riabbracciare le persone care ed i propri amici, in cui poter tornare a giocare in spazi aperti, in cui la corona si trasforma da simbolo di gioco a mostro contro cui combattere, vivendo il presente immaginando di trovarsi al mare semplicemente distribuendo sassolini nella propria cameretta in attesa di una pozione magica e salvifica!

Ma quei desideri appartengono anche agli adulti ed è per questo che ascoltando la canzone, rigorosamente cantata da bambini, sono gli stessi adulti a riconoscersi, ed è per quella sincerità del pensiero e dei sentimenti, oltre alla musicalità dell’arrangiamento, che una canzone nata in un piccolo ambito è stata inaspettatamente selezionata dai programmi radiofonici RAI KIDS e RAI YOYO per essere trasmessa sui propri palinsesti e, quindi, ascoltata da tutte le bambine ed i bambini d’Italia, oltre che insegnata da molte maestre di scuola primaria nelle videolezioni.

Ma il progetto non è ancora concluso, da lunedì 4 maggio partirà una seconda fase in cui saranno coinvolti (sempre con il consenso dei genitori e nel rispetto della privacy) altri minori residenti nel medesimo ambito territoriale di Bitonto e Palo del Colle. Si tratta di bambini frequentanti strutture accreditate dagli enti comunali, minori figli degli operatori sanitari coinvolti, sorelle e fratelli dei minori in carico presso i servizi. Anche in questo caso scritti e disegni saranno l’occasione per sostenere i minori nella gestione delle emozioni, ma saranno, altresì, oggetto di uno studio scientifico in merito alle eventuali differenze e caratteristiche emerse dai vari gruppi e successivamente potranno essere esibiti in una mostra e pubblicati sui canali social della ASL di Bari.

Emerge, da quanto sin qui descritto, una sanità pubblica composta da professionisti proattivi e concretamente impegnati nell’adempimento delle proprie funzioni, tanto da mettere in campo risorse non scontate e coadiuvate da tutte quelle forze positive che animano la nostra società e che contribuiscono a renderla migliore.

È assolutamente vero che il periodo storico in corso ci sta costringendo ad una vita di grandi sacrifici personali, che risorgere dalle ceneri sociali ed economiche sarà difficile, ma è altrettanto vero che tutte le esperienze di inclusività sociale e di mutuo aiuto possono farci ben sperare in orizzonti in cui la solidarietà diventi la cifra sociale al posto del liberismo egoista e privo di anima che ha determinato le politiche occidentali degli ultimi 30 anni e più!

Guarda qui il video:
https://drive.google.com/file/d/1e-UOPjmUB7FkK1EBUPZOwponT0jez6Hj/view?ts=5eac6fac

https://www.rainews.it/tgr/puglia/video/2020/05/pug-prpogetto-neuropsichiatria-infantile-asl-Bari-coronavirus-0ee51cca-0c01-409e-9644-ec2d6584cafb.html?wt_mc=2.www.fb.tgrpuglia_ContentItem-0ee51cca-0c01-409e-9644-ec2d6584cafb.&wt

Archivio

Indice

News: ultimi articoli

Il giudice bravissimo, il raccomandato e il cretino

Pubblicato in |

Roberto Oliveri del Castillo (Consigliere della Corte d’Appello di Bari) Secondo una frase attribuita a Giovanni Falcone su chi nominare a capo di una Procura, tra uno bravissimo, uno appoggiato dal governo e un cretino, quello che ha meno chances di farcela, è quello bravissimo.

I LAVORATORI – il lavoro

Pubblicato in |

di Massimo Corrado Di Florio
Ieri, il nostro caro Statuto dei Lavoratori segnò un’epoca e nulla restò come prima.
Viva le Libertà. Sempre.

La riapertura in Puglia

Pubblicato in

A cura della Redazione
Il testo dell’ordinanza n 237 della Regione Puglia per la riapertura delle attività economiche e produttive

Pensare l’impensabile

Pubblicato in

A cura della Redazione

Diretta Facebook giovedì 14 maggio 2020, ore 14.30 sulla pagina di AFI Associazione dei Futuristi Italiani https://www.facebook.com/futuristitaliani/

Orfani per crimini domestici: le raccomandazioni dell’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza

Pubblicato in

A cura della Redazione
Indicazioni rivolte a legislatore, ministeri e istituzioni. Pubblicato un documento di studio e proposta

LA LEALE COLLABORAZIONE TRA LE ISTITUZIONI E’ LA CHIAVE PER AFFRONTARE L’EMERGENZA

Pubblicato in

A cura della Redazione
La relazione della Presidente Marta Cartabia sull’attività nel 2019 della Corte Costituzionale

Il petrolio al tempo dalla pandemia

Pubblicato in |

Corrado Crocetta (Docente di Statistica Università di Foggia
Quanto è accaduto in questi giorni è sicuramente un evento raro, ma potrebbe anche ripetersi stante il perdurare di questa situazione eccezionale

Lo stop alle attività economiche

Pubblicato in |||

Loredana e Alessandra Papa (Avvocate in Bari e in Treviso)
Trascorso il periodo di emergenza, ci si potrà interrogare sugli effetti di (eventuali) provvedimenti assunti in violazione delle norme e dei principi che regolano l’azione amministrativa

GIUDICI SENZA GIUSTIZIA

Pubblicato in

A cura della Redazione
Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta della Associazione ASSOGOT

Curare le relazioni per garantire i diritti

Pubblicato in ||||

Filomena Albano (Garante per l’infanzia e per l’adolescenza)
Tracciato il bilancio di quattro anni di incarico: chiesti per l’Agia pareri obbligatori sulle leggi, poteri di ispezione, possibilità di intervento in giudizio e una struttura del personale stabile

Dagli all’untore, dagli all’Avvocato

Pubblicato in ||||

Antonio De Michele (Avvocato in Termoli)
Per la sciaguratezza di pochi, rischia di essere minata la credibilità di tanti

L’assurda sorte dei magistrati onorari ai tempi del COVID19, al lavoro senza soldi e senza tutele

Pubblicato in

A cura della Redazione
Pubblichiamo il comunicato delle associazioni di categoria