ricostruire la giustizia #1

RICOSTRUIRE LA GIUSTIZIA #01

di Enzo Varricchio

Dopo ORA LEGALE radio, ORA LEGALE news.

Vi avevamo promesso che ci saremmo “allargati” con una Blogrivista. Lo stiamo facendo oggi con questo nostro/vostro primo numero intitolato “Ricostruire la giustizia” .

Al nucleo fondatore costituito da avvocati, è andato affiancandosi un nobile drappello di magistrati, docenti, ma anche storici, sociologi, medici, e persino scrittori. Perché l’argomento richiede menti aperte, non fossilizzate negli angusti antri dei tribunali.

A che serve una rivista sulla giustizia? 

“Levate le tende costruiamo la giustizia”, era questo il titolo della nostra ultima puntata radiofonica, dai cui microfoni il procuratore Giuseppe Volpe tuonò contro i ritardi nell’apprestare i mezzi di “fuga” dal pericolante tribunale penale di Bari.

La questione è ancora irrisolta e quel palazzo della discordia resta il drammatico simbolo di una giustizia terremotata, mentre da più parti serpeggia il dubbio che questo scempio sia il frutto di una precisa volontà piuttosto che di un gramo destino. Si sa, una giustizia ingiusta favorisce i potenti…

Se qualcuno ha deciso che la giustizia italiana deve essere demolita, contribuire a ricostruire la giustizia resta invece il nostro obiettivo primario, dovrebbe essere quello di tutti i cittadini, crediamo, perché è sulle loro vite, sulle nostre vite, che si riverbera l’esercizio del terzo potere dello Stato.

A questo serve una rivista sulla giustizia distrutta: a cercare di ricostruirla. E per farlo si deve tornare a credere nell’ideale. Perché essa è prima di tutto un’utopia necessaria e solo dopo una pratica quotidiana.

E’ tempo di tornare a lottare per  i grandi ideali.

Ora Legale news è una rivista sulla giustizia, non sul diritto. Quelle giuridiche sono fin troppe e ci informano in tempo reale sulle ultime novità normative e giurisprudenziali, ci aiutano financo a calcolare gli interessi e i punti di invalidità personale.

Invece, nessuno più si occupa della Giustizia in quanto tale, della giustizia come lotta – in un mondo ingiusto – per l’eguale distribuzione dei diritti e dei doveri tra i cittadini, come difesa dei valori umani, e ricerca della pace sociale. Molti ne brandiscono la spada per obiettivi personalistici o corporativi ma pochi ne utilizzano la bilancia per mediare tra le opposte fazioni e risolvere i problemi.

Nell’antichità la giustizia era una dea. Quella statua che vediamo davanti ai tribunali con una spada e una bilancia tra le mani era la dea Astrea, l’ultima divinità a lasciare la terra corrotta, dapprima rifugiatasi tra i contadini equi e pacifici ma poi costretta dalla corruzione dei rustici costumi a lasciare anche loro e a tornare in cielo sotto forma di un astro, da cui il nome (dal greco antico ἀστήρ, -έρος, ὁ, stella). Il mito, riportato da Virgilio nelle Georgiche, racconta che Astrea scenderà nuovamente sulla terra quando tra gli uomini regnerà nuovamente la giustizia.

La dea, dunque, muta le sue sorti a causa del comportamento degli uomini.

La giustizia dei tribunali è lo specchio della giustizia sociale, ne consuma l’epilogo. Se c’è ingiustizia sociale ci sarà ingiustizia giudiziale e viceversa. Non è in tribunale che l’ingiustizia si perpetua anche se è lì che si conclude.

Su questo punto ci concentreremo, per fare in modo che la dea ritorni ad abitare il nostro Paese prima nelle strade e poi nelle aule curiali.

Ripartiremo dai più deboli, cercando di vedere la giustizia con i loro occhi, di sentirla sulle nostre teste, di viverla nei loro cuori.

Come abbiamo già fatto con Ora Legale Radio, apriremo le porte ad autori e a contributi di diverse discipline, cercheremo di dialogare con la politica, con le imprese, con le scuole, con i giovani, con i non addetti ai lavori. Perché soprattutto da questi ultimi deve giungere l’istanza di ricostruzione.

Perché rifondare la giustizia è un problema culturale, non solo forense. E la nascita di una rivista che offra un campo neutro sul quale confrontarsi è sempre una buona notizia.

Toccherà a noi, e anche a Voi lettori, arricchirla di proposte e soluzioni, piuttosto che di sterili lamentele.

Con l’augurio di riuscire a giudicare noi stessi con gli stessi criteri con cui giudichiamo gli altri, e gli altri con i medesimi parametri che usiamo per noi stessi.

#TOPICS: ultimi articoli

Facciamoci del mare

di Nicky Persico (Avvocato in Bari e poeta)
Ebbene sì.
Il conto è arrivato, infine.
Come siamo sciocchi, noi esseri umani, quando crediamo di essere furbi

Leggi l'articolo

La marea bianca è nostra madre

di Enzo Varricchio
Tutto ciò che noi siamo qui, a sud dell’Europa e a nord dell’Africa, è umido del nostro mare, lui è la nostra madre

Leggi l'articolo

Conosci te stesso

di Ileana Alesso (Avvocata in Milano)
Quante volte ci siamo chiesti come si potesse fare a meno di vedere tutti quei treni che finivano ad Auschwitz

Leggi l'articolo

surfisti poeti

di Nicola Lopez (Giurista d’impresa in Roma)
I surfisti assorbono l’energia di un’onda, assecondandola per trasformarla in guizzi cinetici

Leggi l'articolo

Se questa è una canzone

di Antonio Longo (Avvocato in Bari)
Le storie si ripetono. Non saranno le leggi a fermarle, né i porti chiusi, né i porti troppo aperti

Leggi l'articolo

Un CCNL per la nautica da diporto

di Roberta Caragnano (Avvocata in Taranto)
Secondo le stime dell’OECD, a partire dal 2030, le industrie del mare hanno il potenziale per superare l’economia globale nel suo complesso sia in termini di valore aggiunto sia di occupazione

Leggi l'articolo

Monterosso, l’isola perduta

di Antonino Greco (Presidente Archeoclub Bari)
Monterosso è il nome che individua un’isolotto ormai scomparso nel mare di Levante a Bari, in prossimità del Fortino e dirimpetto alla Basilica del Santo Nicola

Leggi l'articolo

La via della seta, rischi e benefici

di Ugo Patroni Griffi (Presidente dell’autorità portuale dell’Adriatico Meridionale)
La moderna “Via della Seta” non ha niente a che vedere con l’epopea di Marco Polo o di Matteo Ricci

Leggi l'articolo

Breve diario di un morto per mare

di Massimo Corrado Di Florio
Il mare affascina senza mai raccontare e ci convince, col suo silenzioso e costante movimento, che è proprio nel suo non raccontare che risiede il suo fascino

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

TROJAN

Pubblicato in |

Non intendo cascare nella fin troppo facile battuta. I figli,…

E’ nata Libra, moneta social

Pubblicato in ||||

di Giovanni Pansini (Avvocato in Trani)
Se Libra venisse introdotta, potrebbe crearsi, in un battito di ciglia, un grande mercato globale digitale di quasi 2,5 miliardi di persone accomunato da una moneta unica

Oltre #MeToo

Pubblicato in ||||

di Serenella Molendini (Consigliera Nazionale di Parità supplente)
In occasione della 108° Conferenza Internazionale dell’Organizzazione Internazionale sul Lavoro approvate Convenzione e raccomandazione.

Del prestigio non resta che il gioco

Pubblicato in |

di Massimo Corrado Di Florio

Canapa, in fumo i pregiudizi

Pubblicato in ||||

di Francesco Mirizzi (Policy advisor Copa – Cogeca in Brussell)
La canapa occupa regolarmente i primi posti dell’agenda politica degli Stati membri, come dimostrato dai recenti dibattiti sui negozi di cannabis light

Il “genere” diventa indicatore di valutazione del servizio sanitario nazionale

Pubblicato in |

A cura della Redazione
A BARI SI TERRÀ IL 21-22 GIUGNO IL CONVEGNO NAZIONALE SULLA MEDICINA DI GENERE.

Family in translation

Pubblicato in ||||

di Sergio D’Angelo (Sociologo del lavoro – Presidente di AIF – Puglia)
Le famiglie sono condizionate, in larga misura, dai modelli economici e culturali prevalenti

DPO nel pubblico e nel privato

Pubblicato in ||||

di Francesco Tedeschi (Avvocato in Trani)
Il Regolamento stabilisce l’obbligatorietà della nomina del DPO per gli organismi pubblici e per le organizzazioni private a determinate condizioni

Benvenuto fisco forfetario (2° parte)

Pubblicato in ||||

di Antonio Damascelli (Avvocato in Bari e Presidente U.N.CA.T.)
A seguito della modifica normativa, dal 2019 sono ammessi al regime forfetario gli ex praticanti che iniziano una nuova attività

Seminario informativo a Cagliari

Pubblicato in |

A cura della Redazione
Crisi d’impresa, misure di allerta per prevenirla ed esdebitazione per contrastarla; seminario organizzato da Confcommercio – Sud Sardegna a Cagliari, 24 maggio 2019.

I maltrattamenti sui minori in Puglia

Pubblicato in |

a cura della Redazione
CESVI, maltrattamento all’infanzia: Puglia regione “a elevata criticità”: è quartultima in Italia.

Avvocato, disponiamo una CTU?

Pubblicato in ||||

Alessandra Capuano Branca (Avvocata in Vicenza)
Nei Tribunali ordinari si registra il sempre più frequente ricorso alle CTU per disciplinare l’affidamento dei minori.