Art against violence

Art against violence

di Enzo Varricchio

Senza l’arte, la crudezza della realtà renderebbe il mondo insopportabile.
George Bernard Shaw

Sarà più facile sconfiggere il cancro che estirpare la violenza dall’indole umana. Essa è figlia della paura, del timore verso ciò che non si conosce o è diverso da sé. La conoscenza, la comunicazione, il dialogo culturale e interculturale, la contaminazione e l’integrazione sono l’antidoto contro questo male.
L’arte contiene tutti i componenti di questo antidoto. Il suo potere sta nell’esprimere messaggi e significati per immagini, senza l’uso delle parole. E’ un eccezionale mezzo di comunicazione, influenza le mode e l’opinione pubblica e può essere una potente arma educativa.

L’impegno contro ogni forma di violenza è diventata la cifra identificativa di molti esponenti dell’arte visiva contemporanea.

Lo stesso simbolo del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, le scarpe rosse, le Zapatos Rojos, nacque come progetto d’arte pubblica dell’artista messicana Elina Chauvet, che nel 2009 espose la sua installazione di 33 scarpe rosse a Ciudad Juárez, la città dove il tasso di femminicidio è così elevato da essere definita “la città che uccide le donne”.

Zapatos Rojos, Elina Chauvet, 2009

Nessun convegno, saggio o articolo avrebbe saputo con tanta immediatezza denunciare e urlare al mondo l’orrore che il femminicidio compie quasi quotidianamente, incitando a non arrendersi a questa piaga.
Il fotografo milanese Oliviero Toscani suscitò scandalo con il morto ammazzato in strada dalla mafia della campagna pubblicitaria per Benetton, ma quello scatto generò un moto di sdegno che pur incise sulla cultura dell’epoca.

Poster, United Colors of Benetton, Oliviero Toscani, 1992.

Banksy, lo street artist più famoso del mondo, si è più volte scagliato contro la violenza delle superpotenze nei confronti di popoli inermi, come in “Family Target” del 2003 che mostra una famiglia sotto tiro di un cecchino, o in “Napalm”, in cui una bambina vietnamita straziata dall’esplosivo viene condotta per mano da Topolino e dal pagliaccio di Mac Donald, quale memoria dell’uso di armi non convenzionali su popolazioni inermi da parte degli americani.

Family target, Banksi, Lilley Fine art, 2003

Nel 2014 a Torino, il performer Raoul Gilioli installò “Pupilla”, un sarcofago nero che, all’avvicinarsi dello spettatore si illuminava per “svelare” al suo interno una performer nuda e imprigionata. Il tema era la segregazione, la chiusura. La donna è nuda, cioè indifesa, è imprigionata dalle violenze e dalle costrizioni della società. Solo se lo spettatore vuole interagire con l’opera, l’opera svela la donna “violentata”, come se fosse abbagliata dal clamore istantaneo dei media.

Pupilla, Raoul Gilioli, Torino, 2014

L’artista cubano Erik Ravelo nel 2015 lanciò la campagna sociale contro lo stupro e le mutilazioni genitali “End violence against women“, realizzata in collaborazione con il fotografo cinese Shek Po Kwan, entrando in un’accesa polemica con facebook del quale denunciava l’uso strumentale del corpo umano.
Un gruppo di artisti della Pashmin Art Gallery di Amburgo ha varato un progetto intitolato Art against violence che si propone di organizzare eventi allo scopo di ridicolizzare e criticare le manifestazioni violente della nostra società.

Insomma, facciamo arte e non la guerra!

PH credit: Erik Ravelo “End violence against women“, 2015

Dello stesso Autore su Ora Legale News:
https://www.oralegalenews.it/?s=Enzo+Varricchio

http://www.enzovarricchio.it

#TOPICS: ultimi articoli

Italian haters

Raffaello Mastrolonardo (Scrittore in Bari)
Un popolo dimentico del proprio credo e delle proprie radici, culturali e famigliari

Leggi l'articolo

Gioventù bruciata

Piero Buscicchio (Psicologo e psicoterapeuta in Bari)
la violenza è un fenomeno complesso, con una quota di mistero e, forse, una quota di ineluttabilità

Leggi l'articolo

Narcisisti e violenti ma molto social

Anna Losurdo
Con la violenza verbale possiamo sbandierare ai quattro venti la nostra non violenza

Leggi l'articolo

Piccoli schiavi invisibili

Roberta Aria (Avvocata in Napoli)
A trent’anni dalla Convenzione di Ginevra sui diritti dell’infazia e dell’adolescenza

Leggi l'articolo

Vis fatale cui resisti non potest

Massimo Corrado Di Florio
Le infinite declinazioni della violenza non risparmiano nessuno. Nessun umano affare ne va esente

Leggi l'articolo

Occhio ai titoli

Antonio Longo (Avvocato in Bari)
La pratica antica, ma non per questo meno grave, di dipingere con aggettivi e caratterizzazioni bonarie l’assassino o il violentatore di turno

Leggi l'articolo

La forza mite della giustizia

Riccardo Greco (Presidente del Tribunale per i minorenni di Bari)
Declinate al plurale, le violenze riempiono uno spazio senza contorni, difficilmente delimitabile

Leggi l'articolo

Un altro mondo è possibile

di Anna Losurdo
È opportuno abbandonare l’approccio diffidente e manifestare fiducia nei debitorie nel ruolo determinante dei professionisti, prima di tutto gli Avvocati, che li affiancheranno

Leggi l'articolo

Il fondo di garanzia INPS

di Massimo Corrado di Florio
sarebbe auspicabile una sorta di fuga dall’eccesso formalistico che porta alla creazione di una grammatica procedurale espressione di una burocratizzazione dannosa

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

IL PRODROMO DEL PRODROMO, SALVO INTESE

Pubblicato in

La legge di bilancio e la manovra fiscale per il…

JOKER anaffettività da ridere

Pubblicato in

E va bene. L’imprinting famigliare è tutto. E, così, s’è…

Rugginosi

Pubblicato in

Inutile. Proprio non ce la si fa. Anche le interminabili…

Italian haters

Pubblicato in |||

Raffaello Mastrolonardo (Scrittore in Bari)
Un popolo dimentico del proprio credo e delle proprie radici, culturali e famigliari

Gioventù bruciata

Pubblicato in |||

Piero Buscicchio (Psicologo e psicoterapeuta in Bari)
la violenza è un fenomeno complesso, con una quota di mistero e, forse, una quota di ineluttabilità

OBLIQUI BULIMICI DELLO ZERO ASSOLUTO

Pubblicato in

Anche quando nessuno domanda più nulla, ecco che si dànno…

L’indomito scorpione e l’allocca rana (corsi e ricorsi)

Pubblicato in

Assistiamo, oggi, al susseguirsi di eventi tutti già scritti. Becere…

Pochi grammi di coraggio

Pubblicato in |||

Nicola Laforgia (Direttore Neonatologia e TIN Universitaria Policlinico di Bari)
Il supporto psicologico in terapia intensiva neonatale è fondamentale

A come…

Pubblicato in

A cazzariii. Mo’ si svelano tutti gli altarini. Gli arcani…

DIVISI

Pubblicato in

Separati con dolore. Pronti al nuovo che non avanza. Semplicemente…

Si vive per lavorare e si muore di lavoro

Pubblicato in

Ma quanto dura una notizia? Dipende. Come sempre. L’abitudine alla…

Ricorda di volerti bene

Pubblicato in |||

Cosimo Lamanna (Poeta in Roma)
Ricorda di volerti bene
E che c’è una linea
Che nessuno dovrà mai varcare