Comprendiamo Consapevolmente la Costituzione

Co.Co.CO n.1 Giustizia nella Costituzione

di Maria Federica Dimantova

Benvenuti a Co.Co.CO, “Comprendiamo Consapevolmente la Costituzione”

Apro la rubrica con le parole donatemi per l’occasione dal Consigliere dott. Domenico Gallo, Magistrato della Corte di Cassazione che a più riprese ha mostrato interesse nel parlare del valore supremo della nostra carta costituzionale e che ringrazio per il prezioso contributo.

La Costituzione non è un insieme di comandi giuridici mero frutto della tecnica del diritto.

La Costituzione nasce su quella frontiera aspra, pietrosa, battuta dai venti della storia dove il diritto incontra la filosofia, il passato germoglia il futuro, dove l’etica si sposa con la tecnica del diritto.

Nella Costituzione italiana – come osservava Calamandrei – ci sono gli echi della nostra storia, i nostri dolori, le speranze ed i sogni che hanno animato la resistenza, la lotta di liberazione e il progetto del nostro futuro

Domenico Gallo, Magistrato della Corte di Cassazione


Magistrato presso il Tribunale di Roma, è stato senatore della Repubblica nella XII legislatura svolgendo le funzioni di segretario della Commissione Difesa. Aderisce attivamente a Magistratura democratica ed all’Associazione europea dei magistrati (MEDEL).
Autore e curatore di numerose pubblicazioni su temi attinenti a questioni di carattere internazionale ed in materia di diritti dell’uomo. Collabora con varie riviste giuridiche e quotidiani nazionali. Coautore del testo “Salviamo la Costituzione” edito Societas del 2006.

Alla soglia dei suoi 70 anni, la Costituzione italiana rivive, ma non abbastanza.

Certamente questo anniversario ha portato i cittadini, le istituzioni, la scuola come anche gli operatori della Giustizia -come gli avvocati – a ricordare il dettato costituzionale, la sua esistenza, la sua imponenza.

La Carta Costituzionale ci insegna da dove proveniamo e ci accompagna nel “dove dobbiamo andare?!?”.

Ma non basta citarla. Non basta festeggiare la sua settantennale esistenza.

Dobbiamo comprenderla.

Dobbiamo tramandarla ai ragazzi, ai cittadini di oggi e agli uomini e donne del domani.

Dobbiamo usarla e allo tempo preservarla.

Giustizia e Costituzione

L’art. 101 recita

La Giustizia è amministrata in nome del popolo. I giudici sono soggetti soltanto alla legge

Questo articolo delinea i caratteri fondamentali della funzione giurisdizionale.

Da un lato si richiama il principio di sovranità popolare. Dall’altro si attribuisce potere giurisdizionale alla figura del Giudice che esercita tale funzione indipendentemente dall’esecutivo e dal potere legislativo, sulla base del principio della divisione dei poteri.

Ma chi è il Giudice?

Il giudice non è la bocca della legge.

Il giudice è un suo più o meno cosciente manipolatore

Le parole richiamate di Norberto Bobbio identificano la figura del giudice come quella di un uomo o di una donna garante della giustizia che esercita. Il termine manipolatore non ci deve spaventare.

Deriva dal latino manipulare “maneggiare”. Si potrebbe dire che la Giustizia come la Costituzione debba essere maneggiata con cura, ma dobbiamo invocarla.

Il Giudice deve tenere presente il continuo evolversi della società e ricercare nell’applicazione della legge il nuovo e giusto equilibrio tra la legalità e il fatto concreto portato al suo esame.

Giustizia delecta o delenda?

La Giustizia esiste, dobbiamo solo imparare a esercitarla. I giudici, gli avvocati, i cittadini le Istituzioni tutte.

Non è una questione politica, è una questione di diritto!

La Giustizia è un diritto. La Giustizia, ora, è una delle priorità.

#TOPICS: ultimi articoli

I giovani adulti e la Suprema Corte

di Paola Furini (Avvocata in Milano)
Non è corretto applicare a un giovane adulto, solo perché maggiorenne, la stessa pena di un adulto

Leggi l'articolo

L’affido: il minore e gli altri

di Giovanna Fava (Avvocata in Reggio Emilia)
In misura inversamente proporzionale alle nascite, aumentano le “attenzioni” e le “regole” che riguardano i bambini

Leggi l'articolo

I migranti minori non accompagnati

di Tommaso Tota (Neuropsichiatra Infantile)
Il diritto di asilo è tra i diritti fondamentali dell’uomo e viene riconosciuto e sancito dall’articolo 10, terzo comma, della Costituzione

Leggi l'articolo

Youth

di Umberto Pantanella (Avvocato in Bari)
La giovinezza è felice, perché ha la capacità di vedere la bellezza. Chiunque conservi la capacità di cogliere la bellezza non diventerà mai vecchio (Franz Kafka)

Leggi l'articolo

Non siamo un paese per giovani

di Anna Losurdo
I nostri giovani, da sempre, sono una categoria da indagini conoscitive per programmare politiche e interventi, piuttosto che coloro sui quali costruire il nostro futuro

Leggi l'articolo

Anche il tempo muore di Alzheimer

di Massimo Corrado Di Florio
Il tempo che passa non è come uno spettatore che va accontentato per forza. Siamo tutti nel medesimo narrato reale

Leggi l'articolo

Facciamoci del mare

di Nicky Persico (Avvocato in Bari e poeta)
Ebbene sì.
Il conto è arrivato, infine.
Come siamo sciocchi, noi esseri umani, quando crediamo di essere furbi

Leggi l'articolo

La marea bianca è nostra madre

di Enzo Varricchio
Tutto ciò che noi siamo qui, a sud dell’Europa e a nord dell’Africa, è umido del nostro mare, lui è la nostra madre

Leggi l'articolo

Conosci te stesso

di Ileana Alesso (Avvocata in Milano)
Quante volte ci siamo chiesti come si potesse fare a meno di vedere tutti quei treni che finivano ad Auschwitz

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

Il vero amore non si scorda. Mica pizza e fichi.

Pubblicato in

Deve essere quello vero, però. Mica quello fatto di frasettine…

Sperimentiamo il Poliamore. Dal networking al netloving il passo potrebbe essere breve.

Pubblicato in

Il tempo dell’outing è arrivato? Mah, chissà. Di certo i…

Ditegli di sì. Sempre.

Pubblicato in

Ve lo ricordate Michele? Quello appena uscito dal manicomio nella…

Facce di C.

Pubblicato in |

“Né più mai toccherò le sacre sponde….a noi prescrisse il…

Non ci resta che il meteo

Pubblicato in

Qui fa un caldo insopportabile. Dice qualcuno. Qui no, tutto…

mi ami? ma quanto mi ami?

Pubblicato in

Due domande secche che non contemplano un tempo di reazione…

Proni alla meta (?)

Pubblicato in

Se solo la conoscessimo. La meta finale, dico. Siamo proprio…

Zingara, prendi questa mano!

Pubblicato in

No, tranquilla, mica te la taglio. Non mi chiamo Matteo.…

Esiste l’amore? No. Ma tu e io, sì.

Pubblicato in

Luigi e Matteo. Matteo e Luigi. Innamorati per sempre. Un…

Le parole giuste

Pubblicato in ||||

di Paola Di Nicola (Giudice del Tribunale di Roma)
Esistono e resistono nell’ambito istituzionale, a partire da quello giudiziario, radicati stereotipi contro le donne

OCCHIO NON VEDE CUORE NON DUOLE? MOSCA CIECA DI STATO

Pubblicato in |

Manette, catene, ferri ai polsi. Va bene, tutto ci sta.…

REPLICANTI. MEGLIO EVITARLI

Pubblicato in |

Tutti, chi più chi meno, ci siamo affezionati al personaggio…