Una questione di dignità

Una questione di dignità

di Michela Biancalana (Avvocata in Perugia)

Il sovraindebitamento visto da me, un’umile Avvocata di provincia.

Qualche mese fa mi è stato chiesto di intervenire in un ciclo di convegni avente come oggetto la dignità dell’uomo nei vari settori del diritto.

Anche se l’argomento assegnatomi era diverso, ho deciso di parlare di sovraindebitamento.
E’, secondo me, uno degli ambiti dove la dignità trova esplicazione massima, perché – comunque la si veda – restituire ad un soggetto la libertà dai debiti e la conseguente possibilità di ricominciare da zero, non può non avere riflesso sulla dignità del debitore.

Nell’attività quotidiana molti di noi si trovano ad avere a che fare con persone fisiche o piccole realtà imprenditoriali che per i motivi più svariati si trovano a terra e senza possibilità di far fronte ai propri impegni finanziari.
Tante volte il consiglio poco ortodosso, ma certamente facile, è stato quello di non intestarsi più nulla, con buona pace dei creditori.

E’ qui che occorre cambiare il punto di vista, prima noi come professionisti e poi i nostri clienti.

Nella maggior parte dei casi, di fronte ad una situazione di indebitamento organica e strutturata, non ha più senso mettere toppe alle singole posizioni; occorre avere lungimiranza e affrontare la posizione debitoria del nostro cliente nella sua interezza.

Certamente il non intestarsi più niente è comodo, ma al di la della facilità della scelta iniziale, comporta poi una vita di sotterfugio che coinvolgerà necessariamente anche la propria famiglia: comprare una macchina e intestarla al figlio, lavorare in nero e così via.
Accedere con successo ad una procedura di sovraindebitamento comporta di fatto una nuova possibilità: una volta conclusa in modo positivo il debitore torna ad essere soggetto che potrà lavorare ed intestarsi beni senza timore alcuno. E non si dica che questa non è dignità.

Non si tratta di un percorso scontato; occorrono l’impegno del debitore, la professionalità e la competenza specifica dell’Avvocato, e a volte il consenso di una parte dei creditori, ma è uno strumento che deve essere preso in considerazione.

Con l’esito positivo di una procedura di sovraindebitamento ci guadagnano tutti: il debitore che esce da una situazione divenuta insostenibile, i creditori che – seppur poco a volte – ricevono comunque un ristoro maggiore di quanto avrebbero avuto con un’azione esecutiva individuale.
Da un circolo vizioso si passa ad un “circolo virtuoso”.
Ci guadagna anche il professionista, e non mi riferisco solo al compenso che (almeno in teoria) percepiamo per ogni pratica trattata. Mi riferisco anche ad un guadagno personale, fatto di quel buon sentimento che si prova quando si ottiene un risultato migliorativo per la persona.

Ecco, questo è.

Nella mia piccola realtà non si affrontano “grandi casi”, si incontrano però tante persone; e quando riesci ad aiutarle professionalmente, si ha quella perfetta fusione tra l’aspetto tecnico giuridico che tanto abbiamo studiato e quel senso di giustizia che ha mosso tutti noi al momento della scelta della professione da intraprendere.

Personalmente il sovraindebitamento è la materia che più di ogni altra mi ha messo in contatto con un gruppo di Colleghi uniti a livello nazionale da un corso che abbiamo seguito in questi anni.
Grazie agli organizzatori, oltre l’incredibile competenza, ci è stato trasmesso anche il valore più profondo della materia; in tutto lo Stivale ci sono ci sono dei piccoli Grandi Avvocati che condividono – grazie a questa materia e agli organizzatori del corso – uno spirito e valori non comuni a tutti.

Concludo dicendo che si, il sovraindebitamento è davvero un’occasione.
Per il debitore, ma anche per il professionista che lo accompagna.

Image credit: Gerd Altmann da Pixabay

Di Michela Biancalana, su Ora Legale News

#TOPICS: ultimi articoli

Un orizzonte chiuso

Camilla Corradi
Il pregiudizio più importante sul futuro è quello di non poterlo cambiare

Leggi l'articolo

Un labile confine

Anna Losurdo
La limitatezza della nostra esperienza umana ci imporrebbe di sottoporre a continue verifiche i nostri giudizi

Leggi l'articolo

L’opinione non ci salverà

Massimo Corrado Di Florio
A pensarci bene, siamo immersi in un pantano mediatico di opinionisti

Leggi l'articolo

Senza più debiti con dignità

Barbara Balsamo
L’indebitamento eccessivo è diventato un grave fenomeno sociale

Leggi l'articolo

Quel grido che nessuno voleva sentire

Sara Pala
Mi chiedo se non ci sia una forma di tutela maggiore che garantisca ai malati gravi di rimanere nella propria casa

Leggi l'articolo

La direttiva Insolvency in Italia

Luigi Amendola
La cultura dell’allerta è divenuta fondamentale nella governance delle nostre imprese

Leggi l'articolo

La forza dei fatti

Alessandra Pisu
I pregiudizi atrofizzano le idee finché non vengono messi alla prova dei fatti

Leggi l'articolo

Una società pregiudicata

Tania Rizzo
Pregiudizi che alimentano altri pregiudizi fin tanto che è l’altro a essere sotto i riflettori

Leggi l'articolo

Il salto culturale

Carlo Orlando
L’intenzione del legislatore è stata quella di mettere a disposizione delle famiglie e delle imprese in difficoltà nuovi e maggiori strumenti per superare la crisi economico-finanziaria

Leggi l'articolo

Archivio Magazine

Indice

Rubriche: ultimi articoli

Apprendimento ed esperienza

Pubblicato in |||

Giulia Massa
L’errore, inteso come rivalutazione, incarna una componente dell’apprendimento

I diritti personali e relazionali dei minori e i diritti genitoriali degli adulti

Pubblicato in |

Elvira Reale
Il diritto a mantenere relazioni con i due genitori è un diritto relativo, disponibile e rinunciabile

I percorsi di recupero (art. 165 c.p.)

Pubblicato in |||

Lucio Barbato
La novità sul piano giudiziario è data dalla inclusione nel processo decisionale di merito di altre figure professionali

Come ti depotenzio la riforma

Pubblicato in |

Andrea Mazzeo
I disturbi della personalità non compaiono improvvisamente quando una donna si separa e ifigli rifiutano la relazione con l’altro genitore

Cambia tutto per gli affidi

Pubblicato in |

Caterina Arcidiacono, Antonella Bozzaotra, Gabriella Ferrari Bravo, Elvira Reale, Ester Ricciardelli

Senza più debiti con dignità

Pubblicato in |||

Barbara Balsamo
L’indebitamento eccessivo è diventato un grave fenomeno sociale

Quel grido che nessuno voleva sentire

Pubblicato in |||

Sara Pala
Mi chiedo se non ci sia una forma di tutela maggiore che garantisca ai malati gravi di rimanere nella propria casa

Il bollino del mediatore famigliare

Pubblicato in |||

Pasqua Lacatena
La legge prevede un sistema di attestazioni e di certificazioni al fine di tutelare i fruitori dei servizi professionali

La direttiva Insolvency in Italia

Pubblicato in |||

Luigi Amendola
La cultura dell’allerta è divenuta fondamentale nella governance delle nostre imprese

Il ruolo dell’OCC

Pubblicato in |||

Giuseppe Tufano
L’OCC non potrà essere considerato in alcun modo litisconsorte necessario

Nuove tutele per il diritto all’oblio

Pubblicato in |||

Leonardo Andriulo
Ritornare a ciò che accadeva nel passato, quando i giornali facevano notizia solo un giorno

Il salto culturale

Pubblicato in |||

Carlo Orlando
L’intenzione del legislatore è stata quella di mettere a disposizione delle famiglie e delle imprese in difficoltà nuovi e maggiori strumenti per superare la crisi economico-finanziaria