Avvocati in pericolo

Avvocati in pericolo

di Roberto Giovene di Girasole (Avvocato in Napoli – OIAD)

Missione del CNF e dell’OIAD
Visita al carcere speciale di Sliviri (Istanbul)
13-14 marzo 2019

Fondato nel 2016 dal Consiglio Nazionale Forense italiano, dal Consiglio Nazionale forense francese, dall’Ordine degli Avvocati di Parigi e dal Consiglio Generale dell’Avvocatura spagnola, l’Osservatorio Internazionale degli Avvocati in pericolo, www.protect-lawyers.com, conta ormai più 30 membri attivi, compresi i 4 fondatori (per l’Italia Roma, Torino, Bari, Messina, Milano, Brescia, Oristano, Verona, Monza, Rovereto e Modena), 13 ordini francesi, 5 ordini spagnoli, uno svizzero (Ginevra), oltre agli ordini di Dyarbakir (Turchia) e del Camerun.

L’Osservatorio pone in essere una vigilanza permanente sulla situazione degli avvocati minacciati nel mondo a causa dell’esercizio legittimo della loro professione, con la denuncia all’opinione pubblica attraverso comunicati pubblicizzati sul web e sulla stampa, oppure con documenti di protesta inviati ai rappresentanti dei Governi.

Inoltre l’Osservatorio compie anche azioni positive, volte ad assicurare assistenza agli avvocati la cui vita, libertà, o esercizio professionale sono messi in pericolo attraverso l’assistenza legale nelle procedure di richiesta di asilo, oppure con l’aiuto concreto nel superare le difficoltà quotidiane (vitto, alloggio assistenza legale, studio della lingua del paese.

L’Assemblea generale che si è tenuta a Madrid il 21 ottobre u.s. ha eletto presidente la Decana (presidente) del Consiglio Nazionale Forense spagnolo, Maria Ortega (che prende il posto del V. presidente dell’Ordine di Parigi Basil Ader, Presidente uscente) e, quale vice Presidente, il Consigliere nazionale forense Francesco Caia. Sono stati eletti quali componenti del direttivo ( i 4 fondatori sono membri di diritto), l’Ordine di Ginevra e l’Ordine di Milano, che ha indicato quale rappresentante la consigliera Silvia Belloni.

Nel corso dei lavori ho avuto modo di raccontare ai presenti l’esperienza vissuta, quale delegato del CNF, alla fact finding mission, cui ha partecipato anche l’OIAD, svolta in Turchia il 13 e 14 ottobre scorsi, ed alla visita compiuta nel famigerato carcere turco di Sliviri, a 70 KM da Istanbul.

Il 20 marzo 2019, diciotto avvocati sono stati condannati a lunghe pene detentive, al termine di un processo simbolo dell’attuale eclissi dello stato di diritto in Turchia perché non solo basato, come tanti altri, sulle accuse di testimoni segreti, escussi con voce camuffata e viso coperto, ma anche perché gli avvocati difensori non hanno avuto la possibilità di pronunciare le arringhe finali.
Tra loro, Selcuc Kozaglaki, presidente dell’Associazione di avvocati progressisti CHD, Behic Asci, Barkin Timtik, Ebru Timtik, (le ultime due avvocate anche sorelle).
Il colloquio avuto con loro ha evidenziato lo stato di assoluto isolamento dei colleghi, identificati con i reati di terrorismo contestati ai loro assisti.

Il perdurare delle gravissime violazioni dei diritti fondamentali e delle più elementari regole del giusto processo in Turchia è stata confermata dagli interventi in assemblea di due rappresentanti dell’associazione di avvocati turchi in esilio Arrested lawyers initiative, che hanno ricordato la drammatica situazione che vede circa 600 avvocati turchi in carcere, dei quali 321 condannati a complessivi 2021 anni di reclusione.

Nel corso dell’assemblea sono state anche analizzate le violazioni dei diritti umani in Iran, Camerun, Honduras, Colombia e Messico (ne parlerò nei prosimi articoli).

Photo credit: inhabitat.com/Joshua-Tree-Residence-by-James-Whitaker

dello stesso autore, su Ora Legale News:
www.oralegalenews.it/04-febbraio/lavvocatura-per-i-diritti-fondamentali

#TOPICS: ultimi articoli

Lasciateci vivere

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Leggi l'articolo

Una statua per San Nicola

Rocco Lombardi (Avvocato in Bari)
Ora Legale supporta Antenna Sud nell’iniziativa “Una statua per San Nicola”: costruire un monumento colossale del Santo per rilanciare Bari e la Puglia

Leggi l'articolo

Le potenzialità della tartaruga

Roberto Oliveri del Castillo (Consigliere della Corte d’Appello di Bari)
Per il nostro Sud è necessario riprendere esempi organizzativi e recuperare spirito pioneristico e di coesione

Leggi l'articolo

La zavorra del Mezzogiorno

Canio Trione (Economista in Bari)
Qui non si tratta di “aiutare” qualcuno, ma di sapere e perseguire l’interesse della nostra comunità

Leggi l'articolo

I punti cardinali della ripartenza

Giovanni Pansini (Avvocato in Trani)
Nell’affrontare quella economica non possiamo dimenticare il senso comune dello stare insieme

Leggi l'articolo

Ripartiamo dai sostantivi femminili

Serenella Molendini (Consigliera nazionale di parità supplente)
Tutte le epidemie precedenti hanno dimostrato che “nel dopo” aumentano le disuguaglianze in particolare di genere

Leggi l'articolo

La guerra dei dati al tempo del COVID-19

Corrado Crocetta (Docente di Statistica Università di Foggia)
In questi giorni, è importante che l’opinione pubblica sia consapevole dei rischi legati alla riduzione del distanziamento sociale

Leggi l'articolo

Le radici del male

Nicky Persico (Avvocato e scrittore)
E’ una storia vera: una di quelle notizie di cui si parla per un po’, e poi spariscono nel vuoto che le inghiotte: nel silenzio

Leggi l'articolo

Affrontare la ripresa

Giampaolo Di Marco (Avvocato in Vasto)
Bisognerebbe riferirsi all’“intelligenza” di fare le scelte migliori, ogni giorno, per ciascuno di noi, ma avendo presente l’intera Nazione e il suo futuro

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

Servi e Signori

Pubblicato in

“…lavorando per il signore, il servo impara e diventa potente,…

Lasciateci vivere

Pubblicato in |||

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Emergenza occasione per cambiare

Pubblicato in |||

Filomena Albano (Garante per l’infanzia e l’adolescenza)
Sì a riaperture diversificate; è importante dare ai ragazzi certezze sia sull’inizio dell’anno scolastico sia sulle modalità di svolgimento degli esami di stato

TEMPERATURE IN RIALZO

Pubblicato in

ovvero, ciò che nessun DPCM può annientare Al di là…

CONTE-STATO

Pubblicato in

ANNICHILIMENTO DI GREGGE un’opera al grigio Pillola assai breve. Si…

UN ETERNO PRESENTE

Pubblicato in

Il fine pena mai è tra noi. Validato da una…

MILITES

Pubblicato in

C’è un soldato, tale Pirgopolinice, spaccone e credulone che, per…

Provvedimenti

Pubblicato in

(ai tempi del virus) Leggo l’ordinanza nr. 35 del 19/4/2020,…

Bulimici normativi

Pubblicato in

In poco tempo è stata prodotta una congerie di norme…

KAOS-19

Pubblicato in

Kaos-19. Confinati senza un domani. In lockdown, se vi piace. Maledetto Covid-19.

Il ratto di Europa

Pubblicato in |||

Massimo Corrado Di Florio
Vediamo se si riesce a trarre qualche insegnamento dal mito di Europa. In realtà, una storia (una delle tante) piuttosto breve.

Curare le relazioni per garantire i diritti

Pubblicato in ||||

Filomena Albano (Garante per l’infanzia e per l’adolescenza)
Tracciato il bilancio di quattro anni di incarico: chiesti per l’Agia pareri obbligatori sulle leggi, poteri di ispezione, possibilità di intervento in giudizio e una struttura del personale stabile