C’è un grande passato, davanti a noi

C’è un grande passato, davanti a noi

di Nicky Persico (Avvocato in Bari e scrittore )

A furia di predirlo a mezza voce, nei corridoi delle aule di giustizia, è accaduto: il caos è giunto, infine.
Il caos vero: fibrillante, privo di alcun punto di riferimento reale e che almeno soltanto appaia stabile. Quella fibrillazione che fa impallidire ogni diatriba o questione, pur annosa, si sia attraversata o affrontata in precedenza.

Assistiamo restiamo e resistiamo attoniti ad ondate quotidiane di notizie, dichiarazioni, prospettazioni e accadimenti che ci turbano, ed è sempre più arduo decidere anche nella nostra mente a quale tematica dare precedenza nella stessa riflessione.
Tanto inutile quanto arduo, inoltre, appare il tentativo di elencazione o esposizione delle problematiche, che entro poche ore sarebbe del resto già superato. Basta guardarsi intorno, basta leggere le “news” da una qualsiasi fonte.

E come se non bastasse, per i problemi non ancora conclamati gli addetti ai lavori ne riconoscono in molte manifestazioni i prodromi.
Il pianeta giustizia appare in fiamme: e in fiamme sono le coscienze, brucianti le domande.
Che futuro ci attende?
Dove possiamo guardare, a quale riferimento certo, per avere risposte?

Dobbiamo pensare: in momenti come questo, storicamente, raggiunto il limite si rinasce.
E il futuro dobbiamo cercarlo guardando indietro. Cercare di capire e ricordare come ci siamo arrivati, fin qui. Apprezzare dove e cosa eravamo, e tenerlo ben presente.

A partire da una Avvocatura che deve ricercare e ritrovare ancora una volta una propria precisa identità, riaffermare il proprio ruolo, riproporsi come argine, adeguarsi ed adattarsi ad un mondo che è cambiato e cambia rapidamente. Difendere se stessa per poter difendere. Ed essere guida, presidio di buonsenso, tramite della realtà quotidiana nei Palazzi, interprete delle distanze e ambasciatrice delle istanze: come è nelle sue prerogative e potenzialità. Nelle sue capacità.

Saggia e finanche autorevole nell’incarnare il disincanto dalle derive: lungimirante e paziente.
Reagire con l’equilibrio, al canto delle sirene. Con la compostezza, agli strepiti. Con l’eloquio, al progressivo dissénno.
In mancanza di riferimenti, dunque, è necessario diventarlo. O meglio: tornare ad esserlo.
Andare verso l’unità, per ritrovare la forza.
Guardandoci indietro, se necessario, per poter di nuovo vedere il futuro.

La giustizia senza forza e la forza senza giustizia sono due grandi disgrazie
(Joseph Joubert)

#TOPICS: ultimi articoli

Derivati: più tutele a risparmiatori ed enti locali

Ugo Patroni Griffi (Ordinario di Diritto Commerciale nell’Università di Bari “Aldo Moro”) e Nicola Benini (Consulente finanziario indipendente)
Le Sezioni Unite segnano un punto, probabilmente definitivo, a favore del cosiddetto risparmio tradito

Leggi l'articolo

Dove è finita l’innovazione?

Carla Broccardo (Avvocata in Bolzano – Noi di Spoiler)
Un nuovo umanesimo che raccolga le istanze e le ragioni di donne e uomini che lavorano nelle istituzioni

Leggi l'articolo

I 150 anni della Ragioneria Generale dello Stato

Biagio Mazzotta (Ragioniere generale dello Stato)
Il nuovo scenario vedrà impegnata la Ragioneria ad assicurare collaborazione e supporto ai diversi soggetti istituzionali

Leggi l'articolo

Il coraggio indispensabile

Anna Losurdo
Per non tornare ai labirinti normativi e culturali della nostra legislazione attuale è indispensabile il coraggio di riscrivere tutte le norme delle procedure amministrative

Leggi l'articolo

Lasciateci vivere

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Leggi l'articolo

Una statua per San Nicola

Rocco Lombardi (Avvocato in Bari)
Ora Legale supporta Antenna Sud nell’iniziativa “Una statua per San Nicola”: costruire un monumento colossale del Santo per rilanciare Bari e la Puglia

Leggi l'articolo

Le potenzialità della tartaruga

Roberto Oliveri del Castillo (Consigliere della Corte d’Appello di Bari)
Per il nostro Sud è necessario riprendere esempi organizzativi e recuperare spirito pioneristico e di coesione

Leggi l'articolo

Instituere – il Patto

Massimo Corrado di Florio
Un potere dello Stato mostra di sé la peggior faccia possibile. Ciò che resta è una melodia amara che svolazza stanca tra le pieghe del nostro tricolore

Leggi l'articolo

Diritti sociali

Fernanda D’Ambrogio (Avvocata in Caserta)
Occorre riscrivere le regole dell’organizzazione pubblica attribuendo finalmente i giusti spazi di azione alla competenza e alla professionalità

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

istruzioni dall’Istruzione

Pubblicato in

Sbullonati, fuori dai cardini, privi di prospettiva come un dipinto…

Dove è finita l’innovazione?

Pubblicato in |||

Carla Broccardo (Avvocata in Bolzano – Noi di Spoiler)
Un nuovo umanesimo che raccolga le istanze e le ragioni di donne e uomini che lavorano nelle istituzioni

I 150 anni della Ragioneria Generale dello Stato

Pubblicato in |||

Biagio Mazzotta (Ragioniere generale dello Stato)
Il nuovo scenario vedrà impegnata la Ragioneria ad assicurare collaborazione e supporto ai diversi soggetti istituzionali

Il coraggio indispensabile

Pubblicato in |||

Anna Losurdo
Per non tornare ai labirinti normativi e culturali della nostra legislazione attuale è indispensabile il coraggio di riscrivere tutte le norme delle procedure amministrative

Dalla parte delle istituzioni

Pubblicato in |||

Leonardo Spagnoletti (Consigliere di Stato)
Di riforma dello Stato e di riforme istituzionali si parla dalla fine degli anni settanta, eppure le molte (troppe) riforme attuate non hanno prodotto alcuna vera modernizzazione

Maternità surrogate

Pubblicato in |||

Teresa Pagliaro (Avvocata in Santa Maria Capua Vetere)
Risultano coinvolti diversi soggetti, tutti titolari di diritti fondamentali, rispetto ai quali sorgono delicati problemi di armonizzazione

Le scelte necessarie

Pubblicato in |||

Carlo Orlando (Avvocato in Perugia)
Occorre operare scelte coraggiose e lungimiranti per la tutela del sistema sociale perché nulla sarà come prima

Servi e Signori

Pubblicato in

“…lavorando per il signore, il servo impara e diventa potente,…

Il giudice bravissimo, il raccomandato e il cretino

Pubblicato in ||||

Roberto Oliveri del Castillo (Consigliere della Corte d’Appello di Bari)
Secondo una frase attribuita a Giovanni Falcone su chi nominare a capo di una Procura, tra uno bravissimo, uno appoggiato dal governo e un cretino, quello che ha meno chances di farcela, è quello bravissimo

I LAVORATORI – il lavoro

Pubblicato in ||||

di Massimo Corrado Di Florio
Ieri, il nostro caro Statuto dei Lavoratori segnò un’epoca e nulla restò come prima.
Viva le Libertà. Sempre

Lasciateci vivere

Pubblicato in |||

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Phishing economy: il gioco d’azzardo

Pubblicato in |||

Rosanna Maria Della Corte (Psicologa e psicoterapeuta in Milano)
Dietro la diffusione del gioco d’azzardo c’è una strategia industriale accuratissima delle aziende preposte alla produzione di giochi e scommesse