Energia CosmEtica

Energia CosmEtica

di Ileana Alesso (Avvocata in Milano – Presidente FronteVerso Network)

La poesia nacque la notte in cui l’uomo contemplò la luna pur sapendo che non era commestibile
V. Butulescu

Smetti di abusare dei miei versi o pubblicane alcuni dei tuoi” M.V.Marziale

Chi ti ha detto che si dipinge con i colori ? I colori si usano ma è con le emozioni che si dipinge”

così pare ammonisse i giovani di bottega, poco prima dell’avvento dell’epoca dei Lumi e della Ragione, il pittore francese Siméon Chardin.

Quale emozione ha dato vita alla idea geniale delle ragazze degli anni ’40, dopo il ventennio dei telefoni bianchi e prima dell’arrivo del boogie woogie, di disegnare sulle gambe una riga, accurata e perfetta, simulando la cucitura delle introvabili “calze di seta” ?

La Scala è la Scala e negli anni ’80, sulle poltrone rosse del tempio milanese una ragazza è rapita da un balletto e avvolta da Ciaikovskij.
Tutto è piacevole, misurato, perfetto. Poi arriva lui. Arriva all’improvviso, vola sul palco, vola nello spazio, il tempo si ferma, anzi non esiste più. Un colpo al cuore.
E’ arrivata la magia, l’energia, l’ intensità, la verità.
Fino a quel momento era solo un nome, si chiamava Nureyev.

Faceva caldo quell’anno all’inizio dell’estate a Aix -En- Provence e il vialetto, tra giochi di foglie e ombre all’ingresso dello Studio di Cezanne, sembrava promettere un buon incontro con i luoghi del Maestro, tanto amato. Una volta dentro le ho viste e non potevo crederci.
In un cesto c’erano le mele modello di Cezanne.
Mi guardavano e io guardavo loro, nessuno guardava noi, presente solo un testimone silenzioso, comprensivo e rimproverante. Mi sono fatta coraggio, avvicinata e le ho sfiorate. Si, lo so, non si doveva, ma è stato un attimo. Stupendo.
E poi via, insieme al testimone complice, attraverso piazzette, platani e pastis, verso gli aghi di pino e il mare, nel profumo della pineta che approdava nel blu.

Artista è chi fa di una soluzione un enigma

scriveva l’antipatico delizioso Karl Kraus. Ed è vero anche il contrario, penso.
Non è bellezza cercare il senso, squarciare il velo, svelare, scoprire e lasciarsi stupire?
Un gioco di continui rimandi tra esiti, interrogativi, soluzioni e altre domande, non necessariamente nuove nell’universo mondo, ma nuove per noi, per chi nel nostro tempo le pone, tenta di rispondervi e apre, chi lo sa, nuovi enigmi.

Classici di ieri e di oggi.

Le istantanee del feroce Balzac non sono i trojan dei tramestii, perenni, dei ministeri e delle scalate nei medesimi ?
Se le vendette, frequentissime nelle tragedie greche, in famiglie con una mortalità prematura pazzesca, confermano l’ammonimento di Confucio, “se vuoi la vendetta scava due fosse”, Vasco il Blasco, dal fronte del palco, pare illuminare a giorno le inquietudini della notte.

E se Barbara, cantante esistenzialista, dispensa ancor oggi orizzonti di malinconia e di speranza, generi di necessità particolarmente utili, insieme alla cioccolata, nell’inverno milanese, Marilyn nel film con Jack e Tony lascia nella Storia il filosofico “non importa quando si arriva, importa con chi si arriva”.

Si arriva con un libro, un disco, un quadro, con generi di conforto da condividere con gioia con altri viandanti del nostro tempo.
Biglie colorate su sentieri di sabbia bagnata, bellezza di un gioco pulito, energia rinnovabile, cosmica ed etica, quella che in casa mia mamma, sorridendo, chiamava energia CosmEtica.

Image credit: Tim Hill da Pixabay

#TOPICS: ultimi articoli

Arte e Giustizia, filo rosso tra due mondi

Giulia Reina
Favorire le sinergie tra due mondi diversi ma da sempre collegati e collegabili

Leggi l'articolo

Al servizio dei giovani artisti di talento

Nicola Cea
La Fondazione Michele Cea persegue come scopo principale il sostegno ad artisti, giovani e non, in condizioni economiche disagiate

Leggi l'articolo

Arti e processo

Roberto Oliveri del Castillo
Pensare il diritto e il suo limite significa anche pensare il diritto a partire da ciò che eccede i suoi rassicuranti perimetri disciplinari

Leggi l'articolo

Ubuntu

Aldo Luchi
L’individualismo nazionalista ha distorto il concetto di libertà al punto da interpretarla come imposizione delle proprie convinzioni

Leggi l'articolo

Storie dal 41 bis

Maria Brucale
I 41 bis non hanno prospettive visive. Il loro sguardo è interrotto dal cemento, in ogni direzione, a tutta altezza

Leggi l'articolo

Respirare turismo sostenibile

Cinzia De Marzo
Occorrono una visione di lungo periodo e progetti intelligenti per ripensare forme sostenibili di ospitalità e accoglienza

Leggi l'articolo

Autonomi automi

Sergio D’Angelo
Le relazioni di potere, che sempre più nella contemporaneità assumono forme di servitù volontaria, possono soffocare sul nascere una possibile libertà di scelta

Leggi l'articolo

Macchienereincampobianco

Vittorio Correale
…si accorse che in tutte le canzoni ce n’era una, sempre la stessa. Ne ignorava il significato ma da quella sera gli rimase in mente per sempre: libertà

Leggi l'articolo

In giro per l’Unione

Nadia Germanà Tascona
Il diritto alla libertà di espressione richiede e merita protezione non solo in sé ma in quanto presupposto e fondamento di una società democratica

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

Storie dal 41 bis

Pubblicato in |||

Maria Brucale
I 41 bis non hanno prospettive visive. Il loro sguardo è interrotto dal cemento, in ogni direzione, a tutta altezza

Et de hoc satis!

Pubblicato in

E posso continuare così. Vox populi vox dei. Ma non…

Famiglie e non discriminazione

Pubblicato in |||

Rosa Chieco
La famiglia continua ad essere considerata come formazione fondativa della società alla luce di nuovi e diversi criteri

La risoluzione della crisi on line

Pubblicato in ||||

Lucia Legati
I conflitti familiari portano con sé una quantità ed una qualità di emozioni e di affetti destrutturati

Io negozio, il giudice separa

Pubblicato in ||||

Roberta Valente
In un mare di disagi e incertezze noi Avvocati di famiglia continuiamo a negoziare e a scrivere accordi

Un paio di ali sulle spalle

Pubblicato in ||||

Luca Trapanese
Dovremmo iniziare a considerare famiglia il luogo dell’amore, della condivisione, dell’accoglienza

Le rose e il pane

Pubblicato in ||||

Giovanna Fava
Non è questo il significato di parità all’interno della famiglia che pensavano i nostri costituenti

Famiglie in giudizio

Pubblicato in |||

Alessanda Capuano Branca
Osservate dall’interno dei Tribunali, sono l’evoluzione mostruosa di quelle che la società dei consumi ci propina

L’amore è un accidente

Pubblicato in |||

Anna Losurdo
Ciò che crea il legame familiare tra le persone che compongono una famiglia è il progetto che esse condividono

Bigenitorialità falso mito

Pubblicato in |||

Ida Grimaldi
Il fanciullo, nelle procedure che lo riguardano, deve essere considerato soggetto di diritti e non oggetto di diritti

Criteri ambientali minimi

Pubblicato in |||

Vincenzo Arbore
Lo sguardo alla cura del pianeta, sebbene affetto da un leggero strabismo verso gli interessi finanziari, appare comunque una necessità

Una questione democratica

Pubblicato in ||||

Stefania Cavagnoli
Il linguaggio giuridico è una varietà linguistica di prestigio, che può esercitare un grande potere e spesso perfino forza normativa