quadro-e1545938506322

Avvocati del futuro o del passato?

di Vinicio Nardo (Avvocato in Milano)
Il problema è che i millenni vengono solo una volta ogni mille anni, altrimenti forse avremmo più occasioni di guardare con maggior profondità e distacco all’evoluzione dei fatti e di intuire le future tendenze.
Chi riflette sull’intelligenza artificiale disegna scenari che sembrano fantascientifici eppure sono praticamente realtà.
I sistemi attuali di profilazione sono ben più sofisticati della semplice lettura di cosa scriviamo su Facebook (metodo ancora post-analogico, tuttavia di qualche efficacia).
Gli algoritmi oramai imparano da soli come riconoscere il tuo volto e quali immagini proporti di prodotti che hai cercato su internet, così come i rilevatori biometrici possono cogliere ogni minima emozione e sono quindi in grado di rivelare i nostri pensieri, pure quelli inconsapevoli o inconfessabili.
Minority Report per noi penalisti è stato il film sulla “giustizia predittiva”, quella che porta all’arresto del colpevole ancor prima che abbia commeso il delitto.
L’abbiamo ritenuta irrealizzabile: una giustizia da fumetto.
Ci sfugge che era anche il film dei cartelloni pubblicitari che al passaggio di Tom Cruise trasmettevano suadenti messaggi pubblicitari individualizzati: e questo invece è praticamente realtà.
Blade Runner era il film degli interrogatori aiutati da tecniche e marchingegni che stanavano l’alieno.
Beh, scordiamoci i mille cavi e le ventose delle macchine della verità: a breve un chip sotto pelle svelerà persino i sussulti invisibili e le sudorazioni asciutte del soggetto attenzionato.
E non solo in quell’attimo, dopo quella precisa domanda, ma in un ampio arco di tempo e di fronte a immagini e conversazioni casuali.
Non è 1984 di Orwell: è molto peggio.
Ed allora, se invece che a fine 2018 fossimo all’alba del 2000, la riflessione sugli scenari del nuovo millennio ci renderebbe forse più consapevoli della necessità di rafforzare le garanzie ed il processo penale, che sono il naturale presupposto delle nostre libertà individuali.
Forse capiremmo che l’evoluzione tecnologica, così come sta erodendo il primato del sistema democratico (già etichettato da Churchill come il meno peggio), allo stesso modo sta mandando in crisi lo strumento democratico per eccellenza di accertamento dei fatti, ossia il processo accusatorio.
Il mito tecnologico non è altro che l’ultimo veicolo dell’autoritarismo giudiziario.
Da Salomone al DNA, passando per lo sciamano o il capo religioso o finanche la folla inferocita, sempre forte è la tentazione di sottrarre il giudizio ad un sistema di regole predefinite e di delegarlo all’arbitrio di qualcuno o, adesso, qualcosa.
Difendere il ruolo sociale dell’avvocato vuol dire anche comprendere questo fenomeno e contrastarlo.
Insomma, siamo tutti, ed in ogni momento, avvocati di inizio millennio. Oppure di fine millennio: questo dipende da noi.

Pics Massimo Corrado Di Florio, 2018

#TOPICS: ultimi articoli

Il valore prezioso della differenza

di Maria Masi (Avvocata in Nola e componente del CNF)
Nessuno può immaginare
quel che dico quando me ne sto in silenzio – Chi vedo quando chiudo gli occhi – Come vengo sospinta quando vengo sospinta – Cosa cerco quando lascio libere le mani
Nessuno sa…

Leggi l'articolo

Un futuro senza quote

di Cinzia Gaeta (General counsel Sud Europa Procter & Gamble)
Le quote non servono a facilitare la carriera delle donne ma ad imporre alle aziende di guardare all’universo femminile come ad una risorsa, ad aiutare a rompere schemi e stereotipi.

Leggi l'articolo

L’oltre dell’altro

di Massimo Corrado Di Florio
“Io potrei magari fabbricare figure che abbiano cuore, coscienza, passioni, sentimenti, moralità. Ma nessuno al mondo ne vuol sapere. Quello che vogliono a questo mondo sono soltanto le curiosità, i mostri. Ecco quello che vogliono, i mostri”

Leggi l'articolo

Cariche elettive e parità di genere in Costituzione

di Michele Belletti (Professore Ordinario di Istituzioni di Diritto Pubblico – Uni Bologna)
La forma della proclamazione del principio diviene sempre più sostanza dell’effettività della parità di genere.

Leggi l'articolo

Dress for success

di Carla Broccardo (Avvocata in Bolzano)
Tecniche di empowerment per migliorare le performance favorendo l’inserimento delle donne nel mondo del lavoro.

Leggi l'articolo

Né puttane né madonne

di Giovanna Fava (Avvocata in Reggio Emilia)
Il primo, apparentemente semplice passo per combattere la violenza contro le donne è accettare il fatto che esiste e accettare di posarvi sopra il nostro sguardo.

Leggi l'articolo

Il Ddl Pillon dà i numeri

di Linda Laura Sabbadini (Statistica sociale)
Pubblichiamo il testo integrale delle osservazioni al DdL Pillon in occasione della audizione alla Commisione Giustizia del Senato della Repubblica del 14 febbraio 2019.

Leggi l'articolo

Coltivare parole

Stefania Cavagnoli (Docente di linguistica applicata, Università di Roma Tor Vergata)
L’uso di una lingua adeguata al genere contribuisce a costruire una cultura che tenga conto delle differenze, e che allo stesso tempo rappresenti tutti/e coloro che partecipano alla vita sociale, economica e politica.

Leggi l'articolo

Siamo tutti femministi

di Enzo Varricchio
Dietro l’apparentemente spessa coltre di egalitarismo che impregna la nostra società ipocrita, si annida il virus micidiale del pregiudizio, del discrimine sessista, duro a morire perché ben nascosto nella pancia della gente.

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

C – CAPO CUOCO

Pubblicato in

di Flaviano Ragnini (Avvocato in Bari) Ormai in moltissime emittenti…

S – Scandalo

Pubblicato in

di Flaviano Ragnini (Avvocato in Bari) Questa parola ha origine…

S – Scrupolo

Pubblicato in

di Flaviano Ragnini (Avvocato in Bari) La parola, come nella…

V – Vanvera

Pubblicato in

di Flaviano ragnini (Avvocato in Bari) L’etimologia della parola vanvera…

R – Rimanere al verde

Pubblicato in

di Flaviano Ragnini (Avvocato in Bari) Tale locuzione, riferita a…

A – Azz

Pubblicato in

di Flaviano Ragnini (Avvocato in Bari) La maggior parte di…

Fine vita tra etica e diritto

Pubblicato in ||

di Isabella de Bellis Sciarra (Avvocata in Perugia)
Rispetto e attenzione declinano il concetto di dignità, come valore intrinseco e inestimabile di ogni essere umano…

Ddl Pillon contro codice rosso

Pubblicato in ||

di Krizia Colaianni (Avvocata in Bari)
Le quattro novità principali del disegno di legge “Pillon”.

(IN)COMPRENSIONI

Pubblicato in |

di Massimo Corrado Di Florio
Comprendo le tue ragioni, le ho talmente fatte mie che sono convinto che hai davvero ragione. Tuttavia, proprio adesso che le ho così ben comprese, ti dico che hai torto.

Molestie sul lavoro. Risarcimento danni record

Pubblicato in ||

Antonio Pascucci e Sabrina Pisani (Avvocati in Milano)
Il Tribunale di Como ha affermato il principio della tolleranza zero verso le molestie verbali.

Una storia blu

Pubblicato in ||

di Pietro Buscicchio (Psicologo e psicoterapeuta)
Il cane della prepotenza, vessazione, bullismo e cyberbullismo; il cane della violenza…

Dichiarazione universale diritti: le parole giuste

Pubblicato in ||

di Ileana Alesso e Maurizia Borea (Avvocate in Milano)
La Dichiarazione universale dei diritti umani si fa leggere con speditezza, linearità e piacere.
È un’amica ritrovata, che è sempre bello rivedere, tra le fotografie del 1948, insieme alla Costituzione italiana.