surfisti poeti

surfisti poeti

di Nicola Lopez (Giurista d’impresa in Roma)

Anche i surfisti sono poeti
se consideriamo che
almeno a occidente dell’Occidente

ANCHE LORO sono alla ricerca
dell’onda perfetta
con il perfetto ritmo sublime
ANCHE LORO sono alla ricerca
della luce eterna
in fondo al tunnel del tempo

ANCHE LORO volerebbero
attraverso la cruna di un ago
ANCHE LORO sono realisti
e riconoscono un’onda assassina
quando la vedono

QUESTI NON SONO dei cyberpunk
che navigano nel cyberspazio
SONO MARINAI CHE SANNO
che il mare come la vita ha le sue rabbie
e puo’ essere un mostro spietato
SE VUOLE
e sbatte la poesia della vostra eterna estate
contro gli scogli senza rima dell’oltraggiosa fortuna

Lawrence Ferlinghetti
(da “Non come Dante”, edizioni Minimum Fax)

(Anche) i surfisti sono poeti, dice Ferlinghetti.
Ma quell’”anche” a me e’ sempre sembrato pleonastico.

Ma certo che i surfisti sono poeti!
Conciliano il sole e l’acciaio di Mishimiana memoria con vulnerabilità degne del piu’ bieco Mc Ewan.
Assorbono l’energia di un’onda, assecondandola per trasformarla in guizzi cinetici: non è forse questo un esercizio simile all’abbattere le proprie difese raziocinanti per esporsi alle tempeste emotive che generano il verso?

Ricordo pomeriggi inoltrati trascorsi in mare ad aspettare il tramonto sotto il vento di maestrale.
Ricordo di aver effettivamente colloquiato con modeste montagne d’acqua, sentendole crescere sotto di me, gonfiarsi irrefrenabili sollevandomi ad altezze precarie per poi fiondarmi in un silenzio denso di vibrazioni verso la loro valle, non senza inseguirmi con piccoli affilati artigli di schiuma. Pulsazioni liquide goffe come giganti inconsapevoli della propria forza, dolci quasi sempre, sprezzanti a volte. Solarità nutrita di introspezione, in uno sforzo quasi schizofrenico, eppure naturale.

Ho nel naso l’esatto profumo del vento di levante nel momento in cui si scontra con lo scirocco nuovo e negli occhi la consistenza innegabilmente ruvida del mare che si piega alla vittoria battente del vento da sud.

Nelle braccia, posso ancora sentire la stanchezza trascendente dello sforzo iperfisico, dove il corpo ha negoziato i propri limiti abituali con il desiderio, rigenerandosi in mille-mini-morti.

E nel cuore porto sempre il ricordo di un compagno d’onda che l’ha seguita ben oltre l’orizzonte. E non è tornato piu’.

Pic.: Andrea Guerriero, 1982

#TOPICS: ultimi articoli

Lasciateci vivere

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Leggi l'articolo

Una statua per San Nicola

Rocco Lombardi (Avvocato in Bari)
Ora Legale supporta Antenna Sud nell’iniziativa “Una statua per San Nicola”: costruire un monumento colossale del Santo per rilanciare Bari e la Puglia

Leggi l'articolo

Le potenzialità della tartaruga

Roberto Oliveri del Castillo (Consigliere della Corte d’Appello di Bari)
Per il nostro Sud è necessario riprendere esempi organizzativi e recuperare spirito pioneristico e di coesione

Leggi l'articolo

La zavorra del Mezzogiorno

Canio Trione (Economista in Bari)
Qui non si tratta di “aiutare” qualcuno, ma di sapere e perseguire l’interesse della nostra comunità

Leggi l'articolo

I punti cardinali della ripartenza

Giovanni Pansini (Avvocato in Trani)
Nell’affrontare quella economica non possiamo dimenticare il senso comune dello stare insieme

Leggi l'articolo

Ripartiamo dai sostantivi femminili

Serenella Molendini (Consigliera nazionale di parità supplente)
Tutte le epidemie precedenti hanno dimostrato che “nel dopo” aumentano le disuguaglianze in particolare di genere

Leggi l'articolo

La guerra dei dati al tempo del COVID-19

Corrado Crocetta (Docente di Statistica Università di Foggia)
In questi giorni, è importante che l’opinione pubblica sia consapevole dei rischi legati alla riduzione del distanziamento sociale

Leggi l'articolo

Le radici del male

Nicky Persico (Avvocato e scrittore)
E’ una storia vera: una di quelle notizie di cui si parla per un po’, e poi spariscono nel vuoto che le inghiotte: nel silenzio

Leggi l'articolo

Affrontare la ripresa

Giampaolo Di Marco (Avvocato in Vasto)
Bisognerebbe riferirsi all’“intelligenza” di fare le scelte migliori, ogni giorno, per ciascuno di noi, ma avendo presente l’intera Nazione e il suo futuro

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

Lasciateci vivere

Pubblicato in |||

Massimo Corrado Di Florio
Facile e allo stesso tempo assai pericoloso creare regole al di fuori delle regole stesse quando il navigare a vista diviene regola primaria

Emergenza occasione per cambiare

Pubblicato in |||

Filomena Albano (Garante per l’infanzia e l’adolescenza)
Sì a riaperture diversificate; è importante dare ai ragazzi certezze sia sull’inizio dell’anno scolastico sia sulle modalità di svolgimento degli esami di stato

TEMPERATURE IN RIALZO

Pubblicato in

ovvero, ciò che nessun DPCM può annientare Al di là…

CONTE-STATO

Pubblicato in

ANNICHILIMENTO DI GREGGE un’opera al grigio Pillola assai breve. Si…

UN ETERNO PRESENTE

Pubblicato in

Il fine pena mai è tra noi. Validato da una…

MILITES

Pubblicato in

C’è un soldato, tale Pirgopolinice, spaccone e credulone che, per…

Provvedimenti

Pubblicato in

(ai tempi del virus) Leggo l’ordinanza nr. 35 del 19/4/2020,…

Bulimici normativi

Pubblicato in

In poco tempo è stata prodotta una congerie di norme…

KAOS-19

Pubblicato in

Kaos-19. Confinati senza un domani. In lockdown, se vi piace. Maledetto Covid-19.

Il ratto di Europa

Pubblicato in |||

Massimo Corrado Di Florio
Vediamo se si riesce a trarre qualche insegnamento dal mito di Europa. In realtà, una storia (una delle tante) piuttosto breve.

Curare le relazioni per garantire i diritti

Pubblicato in ||||

Filomena Albano (Garante per l’infanzia e per l’adolescenza)
Tracciato il bilancio di quattro anni di incarico: chiesti per l’Agia pareri obbligatori sulle leggi, poteri di ispezione, possibilità di intervento in giudizio e una struttura del personale stabile

IL TOTALMENTE ALTRO

Pubblicato in

(il Diritto al rovescio) Qui si parla della negazione di…