Idee in movimento

Idee in movimento

di Serenella Molendini (Consigliera nazionale di parità supplente – Presidente CREIS)

Con l’Ebook dell’Associazione CREIS (Centro Ricerca per l’Innovazione Sostenibile): “Per una Ri-costruzione del Paese post Covid 19”. Idee in movimento, 24 esperte/i nelle varie aree del sapere hanno elaborato uno spazio aperto di riflessioni, idee e proposte, mettendo al centro la parola Ri-costruzione, secondo uno sguardo di genere.

Ricostruzione oggi è la parola corrente della politica, ma adesso non si tratta di “ricostruire”, si tratta invece di costruire un mondo diverso.
Se fino ad oggi ha predominato una civiltà, una cultura, un pensiero – quello maschile – i cui princìpi sono quelli che ancora oggi fanno ordine: forza, potere, denaro, disuguaglianza, CREIS ha voluto mettere a disposizione analisi e proposte su temi che impattano sulla nostra vita quotidiana recuperando quei sostantivi femminili, quel pensiero femminile che si fonda sull’etica, sulla responsabilità, sulla giustizia, sulla relazione, sulla condivisione, sulla partecipazione, sulla sostenibilità in modo da assicurare maggiore equità a donne e uomini, ma soprattutto ha messo al centro la parola Cura.

L’Ebook è stato scritto nel luglio 2020, ma oggi è più che mai efficace, tant’è che nel discorso di fine anno, il Presidente Mattarella ha parlato di Costruttori di futuro (ma tutte le donne questa volta si sentite incluse in questa parola), e così Papa Francesco che il 1° gennaio ha detto: “il cuore va educato alla cura e a prendersi cura degli altri, del mondo e dell’ambiente” e, infine, Susanna Camusso che negli auguri di fine anno scrive: “senza le donne, continuando ad escluderle e a marginalizzarle, non c’è cambio di paradigma… perché mancherebbe quello sguardo e soprattutto quei saperi che leggono il bisogno di cura, che sanno declinare l’economia della cura. Il mondo ha bisogno di cura, perché lo stiamo distruggendo, ha bisogno di rammendo e di scelte davvero diverse, che non lo inquinino e non lo consumino, ha bisogno di economia circolare, di produrre e riprodurre e non di armi che inquinano e distruggono…

Con le idee in movimento contenute nell’Ebook, CREIS crede e chiede alla Politica, e non solo (ma anche a ciascuna/o di noi), un cambio di passo, una vera svolta, partendo dalle Donne e stringendo alleanze con uomini di buona volontà capaci di accogliere il pensiero femminile.
La nostra idea che può fare da guida in questa crisi, è quella di “economia della cura” di cui parla la filosofa femminista Joan Tronto: una teoria che colloca la cura, quale oggetto di preoccupazione democratica, nel posto centrale oggi occupato dal mercato.
Mettere la cura al centro significa riconoscere (ma anche redistribuire) il lavoro di chi quotidianamente si “prende cura” per promuovere benessere individuale e collettivo. Richiede perciò di investire nelle linee di difesa e promozione di una vita umana piena, che includono l’educazione, i servizi per l’infanzia, il contrasto alla violenza sulle donne, ma anche le tutele occupazionali, la promozione del lavoro dignitoso per tutte/i, il ruolo della cultura e soprattutto la protezione dell’ambiente e del mondo.

E allora che il 2021 sia l’anno della CURA delle persone, dell’ambiente, dei più piccoli, dei/delle nostri/e giovani donne e uomini, dei fragili, di chi ha perso il lavoro, di chi è solo, dei nostri cuori e del mondo!

scarica l’E book a cura dell’Associazione di Promozione Sociale CREIS – Centro Ricerca per l’Innovazione Sostenibile:
http://www.creiseuropeanresearch.eu/2020/07/24/per-una-ri-costruzione-del-paese-post-covid-19-idee-in-movimento-pdf/

Image credit: Gerd Altmann da Pixabay

#TOPICS: ultimi articoli

Mobilitiamo le nostre coscienze

Roberto Giovene di Girasole Ebru Timtik era un’Avvocata valorosa, impegnata in molti processi in difesa di lavoratori e difensori dei diritti umani

Leggi l'articolo

Daniela Baldassarra

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Leggi l'articolo

Piero Di Domenicantonio e Anna Paola Lacatena

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020

Leggi l'articolo

Binomio violento

Ida Grimaldi
È cruciale guardare a questi due volti della violenza come a un unico problema sociale cui dare una risposta integrata, superando la speranza che un partner violento sia comunque un buon padre

Leggi l'articolo

Giusy Frallonardo

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Leggi l'articolo

Francesca Palumbo

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Leggi l'articolo

Arianna Ninchi

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Leggi l'articolo

Deborah Alice Riccelli

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Leggi l'articolo

Sopravvissuta

Giovanna Fava
Nonostante la Cassazione abbia definitivamente condannato l’autore, ancora oggi la mia ferita rimane aperta, in una condizione di sospensione e attesa

Leggi l'articolo

Archivio

Indice

Rubriche: ultimi articoli

Minata la negoziazione assistita

Pubblicato in |

Roberta Valente
Il procedimento negoziato di separazione, divorzio e modifica delle condizioni di separazione o divorzio non esiste più

Una condanna categorica

Pubblicato in ||||

Andrea Mazzeo
Con il concetto di alienazione parentale viene screditata la testimonianza dei bambini nei casi di violenza in famiglia o di abusi sessuali incestuosi

Daniela Baldassarra

Pubblicato in |||

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Ordini professionali e trasparenza amministrativa

Pubblicato in |||

Giovanni Pansini
La pubblicazione dei dati effettuata dal C.N.F realizza una corretta applicazione dei principi di trasparenza di cui alla normativa vigente

Revenge?

Pubblicato in |||

Pietro Buscicchio
Questa cultura patriarcale, plasmata e raffinata in millenni di dominio maschile, è malata ma non chiede aiuto

Piero Di Domenicantonio e Anna Paola Lacatena

Pubblicato in |||

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020

Binomio violento

Pubblicato in |||

Ida Grimaldi
È cruciale guardare a questi due volti della violenza come a un unico problema sociale cui dare una risposta integrata, superando la speranza che un partner violento sia comunque un buon padre

Giusy Frallonardo

Pubblicato in |||

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Francesca Palumbo

Pubblicato in |||

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

Arianna Ninchi

Pubblicato in |||

Tanti fili una rete
Il Consiglio Nazionale Forense per il 25 Novembre 2020
Giraffa Onlus

La Costituzione si è mossa

Pubblicato in |||

Tania Groppi
L’esperienza ci mostra che la consapevolezza di avere diritti deriva spesso dalla sensazione di ingiustizia che scaturisce da una violazione

Il virus in 3D(onna) come Disuguaglianze…

Pubblicato in |||

Anna Paola Lacatena
Ci mancano gli spazi di incontro e confronto
e allora ci fermiamo a pensare e
avvertiamo l’assenza della relazione